Il futuro delle automobili sarà sempre più smart ed al giorno d’oggi nessuna casa produttrice di vetture può permettersi di rimanere indietro in campo tecnologico al fine di integrare funzioni hi-tech ai veicoli. Lo sa molto bene Mercedes che già da qualche anno ha fatto segnare uno sviluppo molto consistente alle sue automobili. Il brand tedesco ha cambiato la sua filosofia e la sua politica industriale entrando sempre di più nel mondo del cosiddetto “Internet of Things”.

Per tale motivo Mercedes guarda ai grandi della tecnologia e cerca di stringere legami strategici in moda da dotare le automobili con il meglio dell’hi-tech. In questo senso si spiegano gli accordi da poco presi dalla casa di Stoccarda con Google e con Amazon per l’integrazione di Google Home e di Amazon Alexa nei veicoli di domani.

Entrambi questi servizi saranno essenziali alla casa tedesca per far avanzare la domotica delle automobili. Attraverso uno dei due servizi sarà possibile effettuare molte azioni, più o meno complesse: dall’apertura/chiusura delle porte, sino all’impostazione del navigatore per poi arrivare all’accensione da remoto dell’intero motore. Questo video mostra per bene quelle che saranno le funzioni che Mercedes vuole integrare nelle sue prossime creazioni.

Leggi anche:  Amazon: un nuovo metodo verificato per ricevere prodotti superscontati o gratuiti

Lo sviluppo della super potenza tedesca si è reso quanto mai necessario, dopo mosse simili effettuate sia da Hyundai sia da Ford, due aziende che stanno spingendo molto sul progresso tecnologico delle macchine da strada. L’obiettivo di Mercedes, come quello di tutte le multinazionali automobilistiche con vista sul futuro, sarà quello di semplificare la vita al giudatore, migliorarne la sua sicurezza, rendere il viaggio qualcosa di confortevole e diminuire in maniera esponenziale il tasso di consumi.