Commander One
La user interface di Commander One

Trasferire dati tra dispositivi equipaggiati con il sistema operativo Android e le soluzioni desktop dotate di MacOS non è sempre una cosa semplice. Per questo motivo ci vengono in aiuto i così chiamati file transfer, tool che permettono attraverso una user interface semplificata il passaggio dei file.

Uno di questi file transfer è Commander One.

Grazie alla velocità dei comandi eseguibili tramite mouse e tastiera, sarà possibile navigare tra le funzionalità a due finestre del software. Commander One è il tool essenziale per tutti gli utenti che passano da Windows a Mac volendo mantenere le funzionalità dell’OS di Microsoft anche sui dispositivi Apple. Il tool Commander One per Mac è scritto al 100% in Swift e permetterà una sessione di utilizzo semplice ed immediata.
Sarà possibile montare device Android per controllare tutti i file memorizzati all’interno della SD di sistema. Sarà possibile aprirli direttamente senza copiarli sull’Hard Disk del Mac o in alternativa trasferirli per salvarli. Il software riconoscerà automaticamente il dispositivo connesso e lo caricherà nella modalità MTP.

L’applicazione inoltre non è pensata solo per Android, si tratta di una valida alternativa al Finder di sistema e al File Manager di default. Sarà possibile accedere agli elementi nascosi, modificare i Fonts e i colori di sistema, selezionare più elementi alla volta. Sarà anche possibile accedere alla cronologia delle modifiche e selezionare le cartelle favorite per un’apertura immediata senza ricerca.

Un aspetto secondario ma altrettanto importante è la possibilità di creare delle Hotkeys personalizzate assegnando ogni azione ad una specifica combinazione di tasti.
L’applicazione Commander One – Android File Transfer è pienamente compatibile con MacOS 10.10 e superiori. Sebbene tutte queste funzionalità siano disponibili nella versione free, è disponibile anche una versione PRO a pagamento. È possibile scegliere tra tre tipi di licenze, personale, team (5 Mac) e company (50 Mac).
La versione PRO include anche il FTP Manager, la possibilità di montare device Android & MTP, la connessione diretta a Dropbox e Google Drive, la possibilità di montare device iOS, avviare il gestore di sistema ed emulare il terminale.
L’installazione richiede soli 19.78MB di spazio libero e l’ultima versione rilasciata (al momento in cui si scrive) è caratterizzata dal numero 1.7.2(2317) ed è data 24 Marzo 2017. Per procedere al download è possibile recarsi sul sito ufficiale del tool.