f8 instagram utenti
Un grafico mostra il numero di utenti Instagram all’evento F8

Secondo dei recenti risultati, oltre l’80% degli utenti Instagram risiede o ha accesso fuori dagli Stati Uniti. Alcuni di questi, essendo in zone rurali, hanno addirittura accesso ristretto a connessioni internet efficienti. Al fine di migliorare l’esperienza ai suddetti, durante l’F8 il social network ha annunciato il supporto a determinate funzionalità in modo offline.

Lo sviluppatore di Instagram Hendri ha fatto chiarezza mostrando ciò che sarà possibile eseguire in casi di assenza di connessione. Sarà possibile visualizzare immagini e video precedentemente caricati sulla home del social network quando la rete era disponibile. Successivamente si potranno lasciare commenti, inserire Likes, salvare contenuti, seguire o togliere il follow ad utenti (gli ultimi processi andranno poi a termine quando riavremo accesso a internet, ndr.).

Per il momento è possibile accedere a tali estensioni senza accesso alla rete solo da dispositivi Android. In futuro tuttavia anche gli utenti iOS potranno godere di determinate funzioni senza un piano internet costantemente operativo. Secondo gli esperti questa mossa potrebbe aiutare l’ormai celebre Instagram ad evolversi. Anche Facebook lo scorso anno aveva deciso di dare attenzione ai paesi in via di sviluppo lanciando l’app Facebook Lite. In pochi mesi oltre 200 milioni di utenti hanno scaricato l’applicativo che consente di accedere al social con un ridotto consumo di dati. Mentre Snapchat sembra non porsi il problema della fetta di utilizzatori in zone remote o sottosviluppate, Instagram consentirà l’uso offline coinvolgendo proprio tutti. Chissà se questo giocherà a favore del colosso di Facebook segnando il declino del fantasmino.

Leggi anche:  Facebook e Messenger avranno le stesse emoji