Google

Google da sempre è vicina sia alle aziende sia ai privati cittadini, offrendo servizi che migliorano i rapporti e la qualità nel mondo del lavoro. La casa di Mountain View ora cerca di raddoppiare il suo intento con la presentazione di Google Hire, un nuovo interessante servizio che mira ridurre quelle che sono le distanze tra il mondo del lavoro e le persone sempre più alla ricerca di un impiego.

Hire è l’ultimo portale, in ordine di cronologico, attraverso cui le aziende potranno fare recruiting ed attraverso cui i singoli cittadini potranno candidarsi presso grandi ed importanti brand. Il suo funzionamento dovrebbe seguire grosso modo quello di altre piattaforme del genere (ad esempio Linkedin), anche se BigG fa sapere di avere in mano cartucce in grado di rivoluzionare il rapporto tra datori di lavoro e candidati.

L’obiettivo sarà quello di consentire alle compagnie che si affidano a Google una ricerca mirata e precisa del candidato perfetto. Già sono presenti, a tal proposito, nomi di alcuni brand che hanno deciso di sposare il servizio. Tra questi troviamo: Poynt, Medisas e DramaFever, nomi conosciuti ed importanti soprattutto oltre Oceano. Molti altri e di grande valore si aggiungeranno con il tempo.

Google Hire, infatti, ancora non è operativa al 100%. Il suo lancio avverrà probabilmente tra qualche settimana, ma chi fosse interessato ad iscriversi già da subito alla piattaforma può farlo utilizzando il login di un semplice account GMail.