Uno smartwatch bello ed elegante, valido anche per rimpiazzare un orologio di valore; ma gli amanti dello sport è bene che cerchino altro.

Caratteristiche fisiche

Asus ZenWatch 3 può essere definito con un’unica parola: bellissimo! L’ho avuto al polso per una settimana e tutte le persone che ho incontrato non hanno potuto fare a meno di notarlo. Il design elegante e ricercato lo rendono valido in ogni occasione, la cassa il metallo e in cinturino in vera pelle lo rendono di fatto esteticamente molto simile ad un orologio
tradizionale. Il cinturino è facilmente intercambiabile agendo su una levetta di sgancio rapido, peccato soltanto che l’attacco è proprietario percui è possibile utilizzare soltanto cinturini creati apposta per esso.

Caratteristiche tecniche

Lo Snapdragon Wear 2100 garantisce una discreta fluidità, ho riscontrato solo un certo surriscaldamento durante la fase di inizializzazione e sincronizzazione con lo smartphone. La memoria invece è di 512MB di RAM e 4GB di ROM. Ma il vero punto di forza di questo smartwatch è sicuramente il display tondo da 1,4″ realizzato con tecnologia AMOLED a 287ppi che ne assicura una chiara e precisa visibilità in tutte le condizioni luce; buono anche dal punto di vista dell’oleofobicità. Sul lato destro oltre al tasto principale di blocco e sblocco, sono presenti altri due tasti fisici che è possibile personalizzare per far avviare app a piacimento dell’utente. Posteriormente è presente anche il connettore proprietario per la ricarica che si aggancia in modo magnetico. La certificazione IP67 inoltre ne assicura l’uso in tutte le condizioni ordinarie, percui lo si può indossare tranquillamente anche in spiaggia e sotto la doccia.

Leggi anche:  Asus ZenFone 3 Max ad un prezzo irrinunciabile su Amazon Italia

Software

L’esperienza utente di Android Wear 1.5 è molto semplice ed intuitiva ed in questo dispositivo Asus, a differenza dei propri smartphone, è intervenuta in modo marginale personalizzando graficamente solo parte del menu ed introducendo alcune app proprietarie. Tramite ZenWatch Manager è possibile personalizzare lo smartwatch e tramite FaceDesigner è possibile creare watchfaces a proprio gusto.

Batteria

La vera nota dolente di questo dispositivo è proprio la batteria poiché i 340 mAh riescono a malapena a farlo arrivare a sera. D’altra parte è vero anche che in poco più di mezz’ora è possibile ricaricarlo completamente ma, per praticità si sarà tentati di ricaricarlo durante la notte rinunciando alla funzione di monitoraggio del sonno.

Connettività e sensori

La connessione è di tipo Bluetooth 4.1 e wi-fi; è presente una comoda funzione che grazie ad un feed a vibrazione notifica la disconnessione dallo smartphone evitando così di dimenticalo in auto o in ufficio. Sono presenti anche accelerometro e un preciso sensore di luminosità; si fa notare invece l’assenza del GPS e del sensore di rilevamento del battito cardiaco.

Considerazioni finali

Asus ZenWatch 3 è uno smartwatch che non passa inosservato grazie al suo design. La sua fluidità nell’uso e facile leggibilità del display in ogni condizione d’uso lo rendo altamente funzionale. Purtroppo la scarsa autonomia e l’assenza di GPS e cardiofrequenzimetro lo rendono molto meno appetibile all’utenza più votata all’uso sportivo.

Asus ZenWatch 3

Asus ZenWatch 3
5.6

Materiali e design

9/10

Hardware e software

8/10

Fotocamera

0/10

Batteria

4/10

Prezzo

7/10

Pro

  • Estetica
  • Materiali
  • Display

Contro

  • Autonomia
  • Sensori