nintendo switch hacker
Nintendo offre una ricompensa agli hacker che riportano le vulnerabilità di Switch

La nuova console Nintendo Switch, uscita sul mercato poco più di un mese fa, rimane al centro dell’attenzione. Il produttore giapponese di videogiochi ha esteso la propria campagna di sicurezza sul sito HackerOne. Attraverso questo sito hacker e sviluppatori che individuano bug o vulnerabilità di sistema riescono ad ottenere delle ricompense direttamente dalle compagnie in questione. In questo modo aziende come Nintendo si impegnano a garantire un ambiente sicuro agli utenti grazie a feedback di esperti.

Dal portale HackerOne si legge chiaramente che vi sono vari tipi di ricompensa. Si va dai $100 fino a $20.000 a discrezione dell’azienda che effettuerà delle analisi su quanto riportato. Troviamo punti di maggior interesse da parte di Nintendo come ad esempio la prevenzione di pirateria e l’utilizzo di cheats. Il desiderio dell’azienda è quello di ottenere informazioni riguardo vulnerabilità di sistema, soprattutto l’area accessibile all’utente.

Attraverso il sito HackerOne è inoltre possibile visualizzare quanti siano riusciti ad ottenere “bounties“, ovvero dei premi, dall’inizio della campagna. Per quanto non si veda l’importo emesso ai singoli soggetti e quali fossero gli errori riportati. Resta tuttavia un’idea interessante per coloro che volessero cimentarsi nella ricerca di punti deboli appartenenti a Nintendo Switch. Non solo per curiosità personale, come spesso avviene in questi casi, ma con una ricompensa che può stimolare il processo.

Leggi anche:  WhatsApp: le falle interne permettono di scoprire se gli utenti stanno dormendo o messaggiando