iphone 8
Le caratteristiche di iPhone 8

iPhone 8 – o in qualsiasi altro modo lo chiamiamo oggi – è a pochi mesi di distanza dal suo lancio ufficiale. E, sebbene fiocchino in rete le magie di cui sarà provvisto, c’è anche chi azzarda la delusione di quello che, al contrario, sarà. Insomma, c’è davvero molta pressione riguardo iPhone 8 e tutto ciò che lo riguardi.

Ma, ad un occhio più attento, si scrive e si ipotizza di qualsiasi iPhone in uscita letteralmente ogni anno. Sul serio. Tuttavia, questa edizione segna anche il passaggio alla versione speciale per il decimo anniversario dalla sua nascita. E, probabilmente, è questo un aspetto che convoglia aspettative su aspettative.

“Alcune delle nuove caratteristiche pensate per essere incluse nel prossimo iPhone potrebbero non essere così utile”.

A parlare è l’analista di Maxim Nehal Chokshi. “Noi non sappiamo veramente cosa ci sarà nel nuovo telefono, ma sappiamo che è muto e inutile”, aggiunge. Per essere chiari, il gruppo Maxim è un’impresa di investimento con un sito web di archi fotografici per professionisti. Per esempio, si azzarda, il nuovo melafonino potrebbe supportare la ricarica senza fili. Se a questo si aggiunge che potremo continuare a lamentarci ancora della sola e unica porta per la ricarica e gli auricolari, il gioco è pressoché fatto.

Nel frattempo, le funzioni di realtà aumentata su iPhone 8 potrebbe anche essere ingannevoli.

La realtà aumenta è un aspetto su cui Apple sta battendosi da tempo, per fare in modo di arrivare prima rispetto alla concorrenza. Probabilmente, il nuovo elemento più emozionante e che farà la differenza di iPhone sarà lo schermo edge-to-edge. E questo potrebbe essere in realtà un punto a favore per quanti gradiscono e vogliono più spazio sullo schermo e un look elegante. Ma, c’è da dire che Samsung ha battuto Apple. Quindi, si tratta solo di essere al passo e non più innovativi.

Samsung, infine, può spesso tradurre le tecnologie in realtà prima di Apple. Ma Apple è di gran lunga migliore nel renderle utile. Alcuni si dicono preoccupati del fatto che un tasso di scambi e relativi “traslochi” da Android a iPhone possa prefigurare un ciclo di iPhone 8 davvero competitivo. Non resta che vedere.