Snapchat

Snapchat è senza ombra di dubbio la piattaforma più in voga tra gli adolescenti e tra chi si rispecchia nel mondo giovanile. Anche se con numeri leggermente inferiori rispetto al boom iniziale, il social ancora non ha perso la sua verve ed è uscito più che indenne dal processo che ha portato prima Instagram e poi Facebook ad appropriarsi di funzioni simili.

Il social che, sino ad ora, ha catturato l’attenzione dei ragazzi tra video, selfie, facce buffe ed animazioni, grazie all’idea – secondo molti rivoluzionaria – di McDonald’s potrebbe diventare anche un ottimo strumento per cercare lavoro.

La catena di fast food in Australia ha, infatti, pensato ad un utilizzo alternativo per Snapchat. Considerando l’età media del suo personale (oltre il 60% ha meno di 30 anni), la multinazionale ha cambiato il modello di recrutining, consentendo agli eventuali candidati di iniziare l’iter di selezione proprio attraverso un piccolo video di 10 secondi da condividere su Snapchat.

Il potenziale membro dello staff di McDonald’s potrà, in breve, collegarsi al profilo social della catena, girare un piccolo video (con annessa animazione rappresentate la divisa ufficiale) ed inviare tutto a chi di dovere. Successivamente, si verrà reindirizzati alla pagina classica per la selezione attraverso la compilazione manuale del Curriculum Vitae.

Attraverso la veloce presentazione su Snapchat, si cercherà di valutare l’attitudine in vista di un successivo inserimento in squadra. I responsabili di McDonald’s Australia credono molto in questa novità e vedono nel social una sponda fondamentale per cercare risorse umane dinamiche ed adatte ad un ruolo che si basa quasi esclusivamente sulle pubbliche relazioni.

La scommessa fatta dalla multinazionale può essere molto interessante e potrebbe cambiare definitivamente il modo di approcciarsi con il mondo dei social. Chissà, in un  futuro forse non sarà più necessario spendere ore e giorni ad aggiornare il proprio CV. Basterà soltanto inviare uno snap…