Anche se per anni si è detto che Samsung
avrebbe lanciato uno smarpthone flessibile e pieghevole, dopo la presentazione di diversi concept al CES di Las Vegas già dal 2013, sembra che possa essere Xiaomi la prima a lanciare un dispositivo con questo particolare form-factor.

Grazie ad un’indiscrezioni proveniente direttamente dalla Cina infatti, scopriamo come Xiaomi depositato un brevetto per questo smartphone pieghevole, con tanto di immagine allegata che ne mostra il funzionamento. Sembrerebbe una sorta di dispositivo a conchiglia, ma chiaramente è un dettaglio tutto da confermare.

Questa flessibilità permetterebbe allo smartphone di poter essere utilizzato in tre modi: il primo, con lo schermo sia avanti che indietro; un altro, nella forma di “C”, e uno in cui gli schermi sono uniti in modo tale da visualizzare una sorta di tablet.

Il primo telefono flessibile Xiaomi – che potrebbe essere presentato in occasione di IFA di Berlino 2017 – potrebbe essere prodotto in un numero limitato di unità per comprendere il grado di interessamento e di accoglienza da parte degli utenti e utilizzare i commenti ricevuti per implementare altri prodotti in futuro.

Ancora una volta, esattamente come per il design borderless, potrebbe essere Xiaomi a fare da apripista a per gli smartphone pieghevoli. Staremo a vedere.