elon musk
Elon Musk vuole collegare il cervello al computer

Elon Musk è un personaggio poliedrico, innovativo e molto ricco. Tutte le sue idee che hanno trovato applicazioni pratica sono state sviluppate per migliorare molteplici aspetti della vita quotidiana. Il co-fondatore di PayPal ha successivamente dato vita a Tesla Motors, azienda automobilistica specializzata nel settore delle vetture elettriche.

In seguito ha fondato la Space Exploration Technologies Corporation anche consciuta come SpaceX che l’obiettivo di creare le tecnologie per ridurre i costi dell’accesso allo spazio e permettere la colonizzazione di Marte. Queste due aziende sono solo alcune tra tutte quelle fondate.

La nuova frontiera pensata da Elon Musk è Neuralink. Si tratta di un progetto orientato a creare un’interfaccia tra il cervello umano e i computer. Questi studi permetteranno di digitalizzare i pensieri e quindi permettere lo sviluppo di Intelligenze Artificiali sempre più evolute.

Si potrà creare una connessione diretta tra cervello e macchina per caricare e scaricare dati oltre che per migliorarne le prestazioni. Al momento il progetto è in fase iniziale e si prevede di utilizzare degli elettrodi da inserire direttamente all’interno del cervello.

Sono stati confermati i primi tre esponenti di spicco che parteciperanno alla nuova società. Si tratta di Vanessa Tolosa, esperta di elettrodi flessibili e ingegnere presso il Lawrence Livermore National Laboratory; Philip Sabes, studioso delle funzioni motorie collegate al cervello e professore all’Università della California. Infine è possibile trovare Timothy Gardner, pioniere dell’impianto di elettrodi nel cervello degli uccelli per l’analisi della loro forma di comunicazione e professore all’Università di Boston.