Galaxy S8
Un press render mostra il restying effettuato

Samsung domani alzerà finalmente il sipario sui nuovi Galaxy S8. I fagship del colosso sudcoreano continueranno ad essere protagonisti nel corso di quest’anno e avremo modo di conoscerli più da vicino. Intanto il Web ci permette di conoscere qualche altro dettaglio in anteprima che precede di pochissime ore l’evento Unpacked che si terrà domani a New York intorno alle 11:00 (17:00 ora italiana). Secondo le ultime voci di corridoio la fotocamera posteriore potrebbe ospitare il sensore Sony IMX333.

Dopo l’ottimo lavoro fatto da Samsung lo scorso anno sulla fotocamera principale dei Galaxy S7, non possiamo aspettarci altro che ulteriori miglioramenti del comparto fotografico di S8 e S8+. I nuovi smartphone di punta dell’azienda di Seoul dovrebbero vantare un sensore posteriore da 12.2 megapixel. Come abbiamo accennato nel paragrafo iniziale, il sensore in questione potrebbe essere il Sony IMX333. Al momento non abbiamo dettagli tecnici riguardanti questo sensore, perché fino ad ora non è stato utilizzato su nessun altro terminale. Nemmeno la stessa Sony tace sui dettagli tecnici e sull’esistenza stessa di questo sensore.

L’unica cosa che possiamo fare, quindi, è affidarci alle notizie che sono trapelate in rete nell scorse ore. Secondo gli ultimi rumors la Cam posteriore dei nuovi Samsung Galaxy S8 sarebbe in grado, grazie al sensore Sony IMX333, di registrare video a 1.000 fps in modalità SUPER slow-motion (qualcosa di simile è stato visto sul Sony Xperia XZ Premium).

A rivelare queste informazioni è il leaker @Universelce che ha pubblicato il tutto su Twitter specificando che il sensore Sony IMX333 sarà sicuramente presente sui Galaxy S8 con a bordo lo Snapdragon 835. Non sappiamo se lo stesso sensore sarà integrato nella versione che ospiterà il chip Samsung Exynos 8895.