Google
Google e Amazon, gli Italiani preferiscono i colossi del web alle telco nazionali

TIM e Vodafone potrebbero iniziare a guardare con ‘sospetto’ Google e Amazon. Per quale ragione? Stando a quanto emerso dal “Dynamic Digital Consumers Survey”, un nuovo studio condotto da Accenture, pare che oltre la metà degli italiani direbbe volentieri addio al proprio operatore per passare a Google e Amazon, qualora decidessero di debuttare nel settore delle TLC.

Lo studio in questione ha messo in evidenza il malcontento degli italiani verso TIM, Vodafone e gli altri operatori di telefonia, visto che la percentuale di italiani disposti ad abbandonare le telco nazionali è nettamente superiore rispetto alle percentuali degli altri paesi europei.

Per essere più specifici, il “Dynamic Digital Consumers Survey” ha messo in risalto che:
• In Francia il 40% degli utenti vorrebbe provare ad effettuare il cambio del proprio gestore;
• In Germania soltanto il 32% degli utenti farebbe il cambio;
• In Gran Bretagna il 35% dei consumatori sarebbe disposto ad abbandonare il proprio operatore;
• In Italia il 57% degli utenti sarebbe disposto a lasciare i propri operatori in favore di Big G e Amazon;
• Mentre in Spagna il 45% dei consumatori sarebbe disposto a fare il cambio.

Leggi anche:  Vodafone: con la Special 7GB si punta a riconquistare gli utenti, il prezzo è incredibile

Guardando questi numeri si può notare che in Italia c’è una certa sfiducia verso gli operatori di telefonia mobile, visto che tanti utenti sarebbero disposti a passare a Google o ad Amazon. Ma perché tanta sfiducia verso TIM, Vodafone e gli altri gestori? La risposta a questa domanda può essere sintetizzata con una parola soltanto: rimodulazione. Negli ultimi mesi, ma anche nelle ultime settimane, i principali gestori nazionali hanno annunciato tantissime variazioni contrattuali coatte e di conseguenza gli utenti hanno iniziato a nutrire sempre meno fiducia verso le telco italiane.