spotify
Il logo di Spotify

Gli sviluppatori di Spotify stanno decidendo se adottare una nuova politica di utilizzo del servizio. Infatti è previsto un cambiamento sostanziale per gli utilizzatori della versione gratuita di Spotify. Per incentivare gli utenti ad acquistare la versione premium, le nuove canzoni in uscita e le novità in generale, potrebbero diventare un’esclusiva dei soli utenti abbonati.

In questo modo si ridurrebbe sostanzialmente l’offerta per gli utenti della versione free che potrebbero basarsi su un catalogo più datato rispetto agli utenti paganti. Al momento dall’azienda non arriva nessuna conferma o smentita riguardo questo cambiamento. Tuttavia alcune fonti interne rimaste anonime sembrerebbero confermare questa scelta.

Attualmente l’intero catalogo Spotify è libero per a tutti gli utenti, sia gratis che a pagamento. La differenza distanziale tra i due tipi di account risiede nei banner pubblicitari obbligatori visualizzati dagli utenti free e dalla pubblicità tra una canzone e l’altra. Si tratta comunque di una situazione passabile per poter usufruire di tutte le canzoni recenti e datate.

Con questo cambio di strategia, potrebbero nascere anche prodotti esclusivi per il servizio di streaming, non disponibili nei canali tradizionali di distribuzione. In questo modo potrebbe essere incentivato così il passaggio alla versione a pagamento. Non ci resta che attendere gli ulteriori sviluppi della vicenda.