Google Street View negli anni è divenuta una delle tecnologie più apprezzate della casa di Mountain View. Grazie a questo strumento, oggi, tutti possono fingersi esploratori del mondo, visitare musei, entrare virtualmente nelle piazze delle città più belle al mondo oppure semplicemente entrare in contatto con le strade di casa. Dal giorno del suo lancio all’interno della piattaforma Maps, Google ne ha fatta di strada, andando a ricercare e a trovare con Street View itinerari sconosciuti e mozzafiatanti.

Dopo essere stata sul territorio glaciale dell’Antartico, dopo aver visitato cime delle più alte catene montuose, la società di Mountain View ha mandato due esploratori nientepopodimeno che all’interno di un vulcano per testimoniare la vita e la genesi della lava all’interno di questi rilievi.

Il vulcano in questione è stato il Marum, presente sull’isola di Ambrym nella Repubblica di Vanuatu in Oceania. Gli esploratori che hanno accettato la missione sono stati Geoff Mackley and Chris Horsley, uomini coraggiosi che – armati di telecamera a 360 gradi – si sono gettati nella fauci del monte (scendendo di 400 metri rispetto alla cima) a pochi metri dalla lava con una temperatura estremamente alta.

Missione compiuta per i due esploratori. Nella foto qui, vi mostriamo l’attrezzatura “da viaggio” utilizzata da uno dei due per poter raccogliere fotogrammi da trasformare poi in scene di Street View.

Le immagini che hanno prodotto sono osservabili semplicemente digitando su Google Maps “Monte Marum” (accertandosi poi di spostare l’icona dell'”uomo giallo” sul territorio vulcanico) o cliccando sul tasto “Source” presente alla fine dell’articolo.