Se vi eravate già abituati a pagare in un negozio attraverso smartphone e smartwatch (anche se la pratica qui in Italia ancora non è diffusissima), scordatevelo. Il futuro dei pagamenti sono dei particolari occhiali da sole, stando a quando progettato e pensato da VISA. Il circuito monetario più diffuso al mondo ha presentato questa idea ad Austin in Texas, dove in questi giorni è in corso il SXSW 2017, un festival dedicato alle nuove innovazioni del mercato tecnologico.

Gli occhiali prodotti da VISA sono in realtà costruiti da una società australiana, la Local Supply. Il loro design è molto scarno e sobrio, andando a ricostruire in tutto e per tutto quello che è uno dei modelli RayBan più in voga del momento. L’utilizzo smart avviene attraverso un particolare chip posto sull’asta desta: quando si deve effettuare un pagamento in un negozio, l’utente dovrà sfilare le lenti dagli occhi, avvicinare il chip al lettore della cassa ed attendere l’ok della transizione. Il funzionamento è simile quindi a quello delle carte di credito contactless. Ogni paio di occhiali è associabile ad una carta di credito differente.

Leggi anche:  Finalmente c'è la certezza: ecco quando Samsung Pay arriverà in Italia

VISA sta testando questa creazione in Australia attraverso influencer del luogo. Già da ora emergono però le prime diffidenze, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. Gli occhiali, almeno per ora, non sono dotati di un vero e proprio sistema anti truffa, il che significa che chiunque ne sia in possesso li potrebbe utilizzare per far acquisti. Perdere gli occhiali significherebbe in poche parole perdere soldi (e non pochi).

Voi affidereste le vostre spese e le vostre economie ad un prodotto così facile da rubare o da perdere?