WhatsApp Stories
WhatsApp si arrende, ritorna il vecchio status, le storie non hanno fatto breccia nel cuore degli utenti. Il rollout dell’aggiornamento arriverà la prossima settimana.

L’introduzione delle ‘stories‘ su WhatsApp hanno spiazzato un po’ tutti, coloro di noi che usano costantemente app come Facebook, Instagram, Snapchat e WhatsApp si sono trovati nel giro di una settimana a provare una certa sensazione di ‘spaesamento’ dovuta principalmente all’introduzione quasi in contemporanea delle ormai famose ‘storie’ sia su WhatsApp che su Facebook.

Questa feature, originariamente disponibile su Snapchat e poi su Instagram è stata ed è ancora molto usata sui due ‘nuovi’ social, mentre su Facebook ma soprattutto su WhatsApp stenta a decollare. Pertanto il team di sviluppo del più famoso ed utilizzato client di messaggistica online ha preso una decisione irrevocabile: nel giro di una settimana sarà attivato il roll-out che riporterà il client allo status quo ante. Le storie in realtà rimarranno disponibili, tuttavia sarà reintrodotto il vecchio status composto da un’unica frase e ci sarà, probabilmente, la possibilità di nascondere le storie dalla visualizzazione nella home del client.

La feature, come detto, non è stata particolarmente apprezzata dagli utenti di WhatsApp i quali hanno accolto con freddezza la possibilità di condividere foto e didascalie ‘a tempo’ anche sulla propria app di messaggistica. La causa va ricercata probabilmente nel bacino d’utenza, difatti, se Snapchat e lo stesso Instagram, anche se in maniera minore, sono usati in maniera precipua da utenti più giovani, WhatsApp viene utilizzato in maniera assidua da persone di tutte le età, compresi coloro i quali, un po’ più ‘anziani’, usano davvero l’app solo per il suo scopo originario, comunicare.

Leggi anche:  WhatsApp: scoprire nome, cognome e numero di telefono dalla foto profilo

Sta di fatto che le storie sono state accolte con molta freddezza diventando un vero e proprio flop, suscitando anzi le lamentele di molti utenti. Il team di sviluppo è dunque corso ai ripari reintroducendo il vecchio stato e fornendo la possibilità di rimuovere le stories. La prossima settimana dunque, con il nuovo aggiornamento dell’app, gli utenti Android che hanno mal sopportato questa caratteristica potranno finalmente liberarsene, per la versione iOS non ci sono ancora state dichiarazioni in merito ma siamo certi che anche per i possessori di iPhone e iPad arriverà presto un update dalle stesse caratteristiche.