Nokia 6
Nokia 6 sottoposto a scratch, bend e burn test

L’utente YouTube JerryRigEverything è ormai noto per i suoi test di resistenza sugli smartphone di ultima generazione. Queste prove servono a testare la resistenza dei materiali di cui è composto un device a torture che simulano le condizioni di utilizzo reali ripetute nel tempo.

Sebbene possano sembrare test inutili, si tratta di prove per vedere la qualità costruttiva di un dispositivo. Il device in analizzato in queste ore è il Nokia 6, primo smartphone che sancisce il ritorno del brand finlandese sul mercato.

Il test è iniziato con il classico scratch test, la prova di resistenza del vetro. Attraverso una serie di punte di diversa durezza, si cerca di scalfire il vetro di protezione. I primi segni visibili sono apparsi intorno alla durezza 6, risultato pienamente in linea con gli attuali top di gamma.

Il risultato sulla scocca posteriore in metallo rispecchia le aspettative. Il materiale è molto facile da graffiare con qualsiasi oggetto appuntito. Il vetro ricopre anche il comparto fotocamera, ma la zona del flash invece è coperta da un rivestimento plastico che può essere rotto facilmente.

Sottoposto al burn test, il dispositivo resiste 10 secondi sotto fiamma diretta prima che i pixel si spengano per poi riaccendersi senza problemi. Anche il bend test ha dato risultati più che soddisfacenti rivelandosi uno dei migliori come resistenza. Il telefono non si piega e deforma in nessun modo.

Di seguito riportiamo il video completo del test: