marte
Uno scoiattolo su Marte

Ci risiamo: questa volta, a fare capolino su Marte è uno scoiattolo. Ennesimo caso di pareidolia collettiva o esperimenti sul pianeta rosso? Una cosa è certa: gli utenti di Internet hanno il loro bel da fare nello sviscerare un’immagine ufficiale della NASA scattata dal fotoreporter d’eccezione Curiosity subito dopo essere atterrato sulla superficie marziana 2012.

I teorici del complotto ritengono che, in realtà, l’immagine riveli un esperimento top secret della NASA, di cui il pubblico non sarebbe stato informato a causa delle violazioni dei diritti degli animali.

Da canto loro, gli esperti di avvistamenti UFO e fatti straordinari relativi alle bizzarrie del cosmo fanno sapere: “E’ veramente sorprendente e strano. Si tratta di un roditore su Marte“. Ponendo così fine ad una sequela di “se”, “ma” e “perchè”.

Si può crescere la vita su Marte?

La NASA conferma che è possibile con le patate. Ma l’attenzione oggi si sposta su un essere vivente. Le fotografie, infatti, mostrano un oggetto – chiamiamolo così per non identificare qualcosa di cui non siamo certi – molto simile ad uno scoiattolo e accovacciato tra due massi in una distesa rocciosa. L’oggetto sembra avere orecchie, occhi, naso e gambe anteriori, così come anche un corpo lungo e sottile simile a quello di un scoiattolo grigio.

Sul sito dell’agenzia spaziale non si fanno riferimenti. Ma dietro la mancanza di conferma ufficiale della presenza di uno scoiattolo sul quarto pianeta vicino al Sole, è ben chiara la voce secondo la quale questo scoiattolo fosse parte di un esperimento della NASA per testare quanto tempo si potrebbe riuscire a vivere sulla superficie di Marte.

Tuttavia, perchè non dovremmo esserne informati? Probabilmente perché la fine dello scoiattolo è ben certa e quel che ne otterrebbe sarebbe di combattere contro il PETA in un tribunale. Ma, secondo altri, potrebbe darsi il caso che la NASA avesse deciso di mantenere segreta questa presenza dal momento che non si vuole assolutamente che Cina o Russia battano gli Stati Uniti nella corsa a Marte. “Così, hanno messo a tacere qualsiasi voce in modo tale da prendersi il tempo necessario per giungere su Marte“, ipotizzano i ben informati.

Non è la prima volta che un oggetto sorprendente sia stato avvistato su Marte. All’inizio di questo mese, è stato scoperto un enorme scheletro, mentre lo scorso novembre i teorici della cospirazione hanno dichiarato di aver avvistato una enorme città murata.