gmail
Le lettera bianca e rossa simbolo di Gmail

Abbiamo visto in questi ultimi anni come il futuro della tecnologia stia sempre più spingendo per le transizioni monetarie tramite smartphone. E’ in questa direzione che hanno puntato Apple prima e poi Android più recentemente, è sempre in questa direzione che ha spinto molto un servizio come PayPal che è diventato uno dei più famosi e sicuri (cosa di non poco conto quando di parla di soldi) strumenti di pagamento online.

Google, oltre ad aver sperimentato questa soluzione con Android Pay, ora sta per importare un nuovo strumento di transizione monetaria con il suo GMail. Questa tecnologia, in arrivo tra poco negli Stati Uniti, consentirà agli utenti di chiedere ed inviare pagamenti monetari attraverso una semplice mail in modo del tutto protetto e sicuro.

Tutto ciò avverrà attraverso l’integrazione in GMail di Google Wallet, piattaforma già in esecuzione da ormai quattro anni.

Come detto, il servizio esordirà negli Stati Uniti e purtroppo, almeno per ora, si fermerà lì. Nessun paese europeo potrà aver a che fare con questo aggiornamento e cosa ancor peggiore, nessun cittadino non statunitense potrà utilizzare i pagamenti tramite casella postale. Google probabilmente vuole testare al meglio questa tecnologia in un paese dove gli spostamenti di soldi online sono divenuti cosa comune. E’ possibile, però, nei prossimi mesi aspettarsi novità anche qui da noi.