Apple iPhone 8
Niente schermo curvo per iPhone 8. Sembrava che Apple potesse adottare una politica aperta al nuovo ma invece insiste ad andare avanti a testa bassa.

 

I rumors sulla ‘next big thing’ di Apple si susseguono in maniera febbrile ormai da qualche settimana ma, considerando appunto quanto sta emergendo anche se non si tratta di niente di ufficiale, potremo considerare iPhone 8 una vera e propria ‘big thing’?

Non vogliamo fare necessariamente i bastian contrari da cliché che parlano necessariamente male della concorrenza, ma le voci di corridoio su iPhone 8 non fanno certamente gridare al miracolo, soprattutto considerandone il probabile prezzo di uscita a quattro cifre.

Le novità che piano piano stanno diventando degli standard per i dispositivi mobile di alta fascia possono piacere o non piacere, hanno certamente dei lati positivi e almeno altrettanti negativi, ma è anche innegabile che se il mercato si muove verso una certa qual direzione significa che gli utenti forniscono riscontri positivi tradotti in vendite di questo o quel dispositivo. Nell’ultimo anno, ad esempio, hanno visto l’esponenziale crescita dei dispositivi, in giro da un po’ e che non avevano fatto all’inizio breccia nei cuori degli utenti, cosìddetti ‘dual edge‘, ossia quei dispositivi il cui display si piega sulle cornici laterali curvando.

Apple è sempre stata un’azienda che ha fatto dell’innovazione la sua bandiera e non staremo qui a farvi una lezione di storia ma questo, anche per chi non apprezza particolarmente i prodotti di Cupertino, è un dato di fatto innegabile. Tuttavia da qualche anno a questa parte è innegabile anche che la parola innovazione non trovi più cittadinanza presso gli uffici della mela morsicata. Perché dunque Apple si ostina ad andare, per dirla con De André, in direzione ostinata e contraria? In queste settimane ne abbiamo sentite di ogni tipo, dall’abbandono della porta lightning in favore dello standard USB Type-C, all’introduzione di ricarica rapida e schermo dual edge bezel less ma tutti i rumors sono stati prontamente smentiti. Oggi tocca al display che, al contrario di quanto si è detto fino ad oggi sarà un normale display flat, probabilmente con cornici ridotte ma non sappiamo quanto.

MacRumors, sito specializzato, come da nome, in rumors riguardanti i device di Cupertino, riporta che Apple ha deciso, un po’ a sorpresa, di fare marcia indietro sullo schermo dual edge, affidandosi ad un pannello OLED flat. La fonte, Wayne Lam, analista di IHS Markit, sostiene questa teoria aggiungendo che iPhone 8 iPhone Edition, questo il nome del dispositivo in onore del decimo anniversario dall’uscita del primo iPhone, avrà un design molto simile ad iPhone 7 con un display flat con cornici ridotte e vetro 2.5D.

Il problema, a nostro modo di vedere, non sta nel fatto in sé che iPhone 8 possa avere o meno uno schermo dual edge, ma sta nella politica di Apple che ormai sembra andare avanti a testa bassa quando, oggettivamente, gli altri fanno costanti passi avanti, sarebbe così terribile poter utilizzare un caricabatterie per S8 per ricaricare iPhone 8? Sarebbe così terribile combattere la concorrenza sfruttando i nuovi standard e, magari, dimostrare che i 1000 e più euro di spesa per un iPhone possano significare assicurarsi un device simile a quello dei concorrenti ma oggettivamente migliore?