tesla
Un sistema di pannelli solari per un’intera isola

Oltre a voler portare alla rimozione del settore automobilistico dai combustibili fossili, Tesla ha ambizioni ben più determinate per quanto riguarda il consumo dell’energia sostenibile. Gli occhi di Tesla, infatti, sono fissi sull’isola di Kauai, nelle Hawaii, con l’intento di installare un “esercito” di pannelli solari in grado di rifornire tutta l’isola dell’energia solare necessaria e contribuire a ridurre il consumo dei combustibili fossili.

Insieme alla società energetica Kauai Island Utility Cooperative, Tesla ha presentato un progetto per l’installazione di un sistema di 54.978 pannelli solari. Un progetto in grado di ridurre il consumo dei combustibili fossili per più di sei milioni di litri all’anno. Il progetto è emerso come una soluzione praticabile non solo all’isola di Kauai, ma anche in altre isole del Pacifico, che non hanno accesso a gasdotti o ad altre forme di combustibile fossile.

Finora, l’isola di Kauai ha consumato combustibili fossili di notte, quando non è possibile raccogliere l’energia solare. Con l’aiuto di Tesla, l’isola sarà in grado di immagazzinare l’energia durante il giorno ed essere in grado di consumarla durante il periodo notturno.

Questo è il primo grande progetto di Tesla nel campo dell’energia solare in quanto la società ha eliminato Motors dal suo proverbiale nome e dal momento dell’acquisizione di SolarCity, avvenuta lo scorso anno per (la modica cifra di) 2,6 miliardi di dollari (2,4 miliardi di euro, spiccio più spiccio meno).