Interfaccia Neon

Diciamo la verità, con internet ci siamo abituati ad assistere a pubblicità un po’ ovunque: quando guardiamo un video su YouTube o su un semplice sito web, nelle varie applicazioni per il nostro smartphone, nei vari programmi installati sul pc. Ancora non avevamo sperimentato però la visualizzazione di annunci promozionali in un sistema operativo. Microsoft pare essere intenzionata a voler superare anche questo tabù con quelli che saranno i nuovi aggiornamenti a Windows 10.

Il sistema operativo più popolare al mondo, tra poco, inizierà a mostrare ai suoi utenti dei veri e propri annunci promozionali, durante la navigazione web, durante l’esplorazione dei file e persino – con ogni probabilità – sulla nuova barra Start. Gli avvisi, come segnalano fonti della compagnia californiana, non dovrebbero essere invasivi come alcuni presenti sui siti internet. L’utente avrà inoltre l’opportunità di eliminare i piccoli pop-up che si apriranno selezionando una voce “Non ora”.

La prima tipologia di pubblicità che sarà possibile trovare su Windows riguarderà lo stesso sistema Microsoft. Ad esempio, durante l’esplorazione file potrà essere proposta in automatico la sottoscrizione al programma cloud OneDrive. La strada tracciata, però, pare essere spianata anche per annunci provenienti da compagnie esterne al panorama Microsoft.

Leggi anche:  Bill Gates: investirà 80 milioni di dollari per costruire una Smart City in Arizona

Alcuni utenti con Windows 10 hanno già a che fare con questo nuovo aggiornamento dell’OS. Ben presto tanti altri saranno raggiunti e sul web si moltiplicano già i malumori. Quello che era stato accettato come un buon sistema operativo, con questa novità potrebbe essere drasticamente ridimensionato.