Facebook
Questa è la donna che ha truffato il povero 43enne

Attenzione a questa donna. Se prova a contattarvi su Facebook, o su altri social, non accettate l’amicizia e chiamate subito le autorità”. Questo è l’avviso che le autorità inglesi hanno diramato nelle scorse ore dopo che un 43enne di Manchester ha denunciato una pesante truffa perpetrata proprio dalla donna che potete vedere nella foto. Come è iniziato il tutto? Con una ‘banale’ richiesta di amicizia.

State attenti su Facebook e su tutti gli altri social network

La genesi di questa vicenda è riconducibile al sito match.com, un sito di incontri molto famoso negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. La donna che vedete in foto dopo aver chattato con la sua potenziale vittima ha creato un piano ad hoc per adescare l’uomo. In primo luogo è riuscita ad allacciare una relazione a distanza con il 43enne (durata circa una decina di mesi). In seguito la donna è stata capace anche di sottrarre al povero malcapitato un bottino di 180 mila sterline (circa 207 mila euro, in base al cambio attuale). In che modo è riuscita a portare a termine il suo piano diabolico?

La donna prima di interrompere la relazione con l’uomo, ha fatto una sorta di “dichiarazione” in cui spiegava le sue intenzioni “serie”. La donna, però, ha fatto capire al 43enne che versava in condizioni economiche disagiate e aveva quindi bisogno di soldi. La vittima di questa vicenda ha versato diversi assegni alla donna, che ad un certo punto è sparita insieme ai soldi.

Simon Da Costa, uno degli inquirenti che stanno indagando su questa vicenda, ha riferito che: “La vittima è stata manipolata fino a portarla ad offrire i soldi inizialmente con la promessa di una relazione seria, in seguito con ricatti emotivi e infine con minacce”. Secondo gli investigatori la donna sarebbe una componente di una pericolosa organizzazione criminale che prende di mira gli utenti del Web più vulnerabili: donne sole, ragazzi, uomini single, ecc.

Come potete evitare di incappare nella stessa situazione in cui si è trovato questo povero 43enne mancuniano? Semplice, non accettando richieste di amicizie su Facebook (o su altri social network) da persone che non conoscete, soprattutto se somigliano alla donna immortalata nella foto in apertura.