Samsung Galaxy S3 Neo
Samsung Galaxy S3 Neo, la nostra guida per overcloccare la CPU del nostro device

Samsung Galaxy S3 Neo ( GT-I9301i) continua ad essere uno degli smartphone più diffusi in circolazione, complice le sue buone caratteristiche tecniche ed il suo eccellente rapporto qualità/prezzo. Nonostante ciò, però, gli anni iniziano a farsi sentire e, pertanto, potrebbe essere utile apportare qualche piccola modifica attraverso semplici operazioni di modding. Una tra queste, è sicuramente quella legata all’overclock (aumento della frequenza di clock rispetto a quella prevista dal produttore) del processore (da 1.4 GHz a 1,59 GHz). Scopriamo insieme, nella nostra guida, come eseguire questa procedura.

A seguire alcuni screenshot degli effettivi miglioramenti, documentati grazie ad Antutu Benchmark.

Samsung Galaxy S3 Neo: requisiti per l’overclock

ATTENZIONE: Necessari i permessi di root. Ricordiamo che l’aggiornamento invalida la garanzia e che la procedura, se non eseguita in maniera corretta, potrebbe portare al brick del dispositivo. Vi invitiamo, dunque, a procedere con particolare attenzione e solo se dotati delle competenze necessarie. Ricordiamo, inoltre, che è necessario:

Per ROM stock:

  1. Scaricare il kernel modificato (v.3.7 UBERT gcc version 7.0.0 20160421 (experimental) GRAPHITE) dal seguente link;
  2. Scaricare i due wi-fi fix dai seguenti link (1 + 2), da utilizzare successivamente solo in caso di necessità.
  3. Scaricare la TWRP recovery dal seguente link;

Per ROM CyanogenMod 12.1:

  1. Scaricare il kernel modificato (Kernel v6.9) dal seguente link;
  2. Scaricare il camera fix dal seguente link;
  3. Scaricare il charging fix ed il wi-fi fix dai seguenti link (1 + 2), da utilizzare successivamente solo in caso di necessità;
  4. Scaricare la TWRP recovery dal seguente link, se ancora non installata.

Procedura cambio recovery

  • Selezionare in Odin pulsante AP il file “recovery.tar”;
  • Spegnere nuovamente lo smartphone;
  • Da spento, cliccare contemporaneamente i tasti “Volume giù + home + accensione“;
  • Premere “volume su” (volume up) per continuare nel menù;
  • Collegare tramite cavetto USB il device al PC;
  • Cliccare su start in Odin;
  • Attendere la fine dell’operazione ed il riavvio del dispositivo.

Procedura

In base al tipo di ROM montata sul dispositivo, eseguire i seguenti passaggi:

  1. Caricare i files scaricati in precedenza sulla memoria del dispositivo (files per ROM stock o per ROM CyanogenMod);
  2. Spegnere lo smartphone;
  3. Da spento, premere contemporaneamente i tasti “accensione + home + volume su“;
  4. Installare da recovery il kernel modificato;
  5. In caso si riscontrassero problemi di utilizzo, installare (sempre da recovery) anche gli altri files scaricati in precedenza.
  6. CPU overcloccata correttamente!

Ricordiamo, infine, che il processo di overclocking rischia di sottoporre a forte stress il nostro dispositivo, in quanto trattasi di una forzatura dei limiti imposti dalla stessa casa costruttrice. Per ulteriori informazioni sul mondo del modding, su quello Android e tecnologico in generale, continua a seguirci su TecnoAndroid.it!