Amazon-spedizioni-luna
Il veicolo del colosso dell’e-commerce si chiamerà Blue Moon

No, non avete letto male. Amazon sembra essere a lavoro su vere e proprie spedizioni da inviare verso la Luna. Il motivo è presto detto, ed è inevitabilmente collegato alla recente scoperta della NASA, ma non solo. Cerchiamo di capirci qualcosa di più analizzando nello specifico le informazioni in nostro possesso.

L’indiscrezione proviene direttamente dal Washington Post, dunque una fonte assolutamente affidabile. Secondo il noto quotidiano, Jeff Bezos, CEO di Amazon, starebbe pianificando delle spedizioni verso la Luna in ottica futura, per poter anticipare quella che potrebbe essere la colonizzazione dello spazio e farsi trovare pronto come azienda.

Il veicolo del colosso dell’e-commerce si chiamerà Blue Moon e sarà in grado di trasportare fino a 4,5 tonnellate di carico. Per dimostrare le sue intenzioni assolutamente veritiere, Bezos avrebbe addirittura inviato tutta la documentazione alla NASA ed a Trump, così da poter cominciare a pianificare l’entrata in funzione del progetto nel 2020.

Insomma, uno scenario davvero futuristico, ma che potrebbe rappresentare davvero l’avvenire delle spedizioni e, più in generale, della nostra società. Del resto, la dichiarazione rilasciata a riguardo da Bezos non lascia spazio ad interpretazioni:

Per l’America è arrivato il tempo di tornare sulla Luna. Questa volta per creare un insediamento lunare stabile e permanente, un obiettivo difficile ma approvato da tante persone. La nostra esperienza sull’idrogeno liquido e sui metodi di atterraggio verticale, garantisce il percorso più veloce verso la missione lunare. Sono entusiasta di tutto ciò e sono pronto ad investite i miei capitali assieme alla NASA per portarlo a termine”.