Interfaccia Neon

Durante la presentazione di Samsung Galaxy Book, il nuovo tablet con Windows 10, i manager della casa coreana hanno motivato l’adozione del sistema operativo made in Microsoft con la sicurezza che “Windows 10 rappresenta oggi un OS molto performante e con alti standard di sicurezza”. In California, la compagnia di Bill Gates, ha infatti lavorato molto su questo aspetto, visto che negli anni il problema sicurezza è stato un punto caldo per lo sviluppo della piattaforma.

Non soltanto con la versione mobile, Windows si prepara a serrare le fila anche con la classica versione desktop. Nel nuovo aggiornamento, in arrivo tra poco, su tutti i computer di ultima generazione sarà possibile notare una nuova estensione assai particolare. Microsoft propone infatti ai suoi utenti – specialmente a quelli meno esperti – la possibilità di scaricare applicazioni esclusivamente da Windows Store, evitando quindi di esporsi ai programmi del web, spesso dannosi e pericolosi a causa di malware e virus vari.

Nelle impostazioni della versione aggiornata del sistema operativo sarà possibile scegliere come effettuare i download di applicazioni e programmi. Le possibilità sono tre: 1) Installare esclusivamente da Win Store, 2) Installare in maniera del tutto free dal web, 3) Installare da Win Store e chiedere autorizzazione utente per scaricare dal web.

Leggi anche:  Gira Roma, arriva l'app per spostarsi a Roma utilizzando i mezzi pubblici

L’obiettivo è chiaramente quello di aiutare le persone meno avvezze alla tecnologia, anche se in molto hanno notato un particolare controsenso: molte piattaforme di grande popolarità come Google Chrome o Modzilla Firefox non sono disponibili sullo marketplace Microsoft. Come si procederà in questi casi?