ZTE-Logo
L’azienda cinese ZTE ha presentato la nuova gamma di dispositivi al MWC 2017

ZTE amplia la propria offerta smartphone al Mobile World Congress 2017 di Barcellona. Dopo aver presentato Blade V8 Lite e Blade V8 Mini, arriva anche il tanto atteso e chiacchierato Gigabit Phone.

Si tratta del prototipo di un dispositivo che rappresenta il primo della sua specie. Infatti come è possibile intuire dal nome è il primo device in grado di sfruttare il potenziale delle reti Gigabit primo passo verso il 5G. Grazie alla tecnologia proprietaria ZTE chiamata Pre5G Giga+ MBB sarà possibile raggiungere velocità di download pari ad 1gbps. Ovviamente oltre alla tecnologia interna dello smartphone servirà che gli operatori si adattino ai nuovi standard.

Dal punto di vista hardware, ZTE Gigabit Phone è spinto dal System on a Chip Qualcomm Snapdragon 835 che integra il moden Snapdragon X16 LTE. Si tratta del primo modem presentato al mondo in grado di poter operare con le nuove reti 5G e che permette di raggiungere velocità così importanti.

Leggi anche:  Qualcomm già al lavoro sul SoC Snapdragon 855 a 7 nm
ZTE-Gigabit-Phone-with-Ultra-Fast-Connectivity-Coming-Soon-702x336
ZTE Gigabit Phone con SoC Snapdragon 835

Ovviamente, ricorrere allo Snapdragon 835 è stato sia un vantaggio che uno svantaggio per ZTE. Gigabit Phone può essere considerato il primo dispositivo presentato ad equipaggiare questo processore e a sfruttare le reti 5G. Tuttavia non potrà essere commercializzato immediatamente dopo la presentazione.

Infatti sappiamo che questo primato spetterà a Samsung che ha prosciugato le scorte di Qualcomm per lo Snapdragon 835. Tutti gli altri produttori dovranno aspettare aprile-maggio se non oltre per poter iniziare la commercializzazione tra cui anche la cinese ZTE. Proprio per evitare questo problema LG ha deciso equipaggiare sul G6 il SoC Snapdragon 821.

Al momento non si conosce nessun dettaglio sui mercati in cui avverrà commercializzazione.