Nokia 3310 MWC 2017
Nokia 3310 è rinato, la casa finlandese ha deciso di portarlo al MWC 2017 e ha spaccato la critica. Analizziamo insieme il nuovo device e la decisione che ha portato Nokia al rilascio.

 

La tanto attesa conferenza di Nokia è arrivata e ce la siamo ormai messi alle spalle. Il Mobile World Congress continua ma vale la pena tirare il fiato un secondo per ragionare a mente fredda su tutto ciò che abbiamo visto sin’ora. Nokia, brand che negli ultimi anni era molto calato a causa di una partnership fallimentare con Microsoft, è tornato grazie agli sforzi di HMD Global, nuovo partner che ha preso le redini del nostalgico brand finlandese, che ha deciso di dare nuovo spolvero al glorioso marchio proponendo nuovi smartphone (di buon livello tra l’altro) e delle piacevoli sorprese per tutti coloro che, alle soglie dei 30 anni almeno, ricordano con piacere i loro primi telefoni cellulari.

Si è già parlato in lungo e in largo dei nuovi Nokia 3, Nokia 5 e Nokia 6, ma oggi vogliamo approfondire il ritorno in pompa magna del glorioso Nokia 3310. Tutti noi, forse persino i più giovani, ne hanno visto uno, molti ne sono stati dei fortunati possessori mentre alcuni non sanno nemmeno il perché di tutto questo gran parlare di uno telefono che non ha alcuna funzionalità smart e costa solo 50 euro.

Beh, la mossa di Nokia è facilmente spiegabile, visto il mastodontico numero di device venduti dal 2000 in poi e visto che, con l’avvento di internet e dei social, il vecchio 3310 è diventato una sorta di mito senza eguali nell’immaginario degli utenti, una riproposizione di un telefono dalle stesse caratteristiche ma con un design ammodernato potrebbe essere una buona mossa di marketing e ora andremo ad analizzarne i motivi.

Il nuovo Nokia 3310 non è uno smartphone. Questo sembra lapalissiano anche ad una prima occhiata disattenta. Non monta un sistema operativo di nuova generazione come i suoi fratelli più grandi che si sono affidati ad Android. L’OS a guida delle operazioni di 3310 è il Nokia Series 30+ un sistema operativo super basilare, molto simile ai vecchi software come Symbian o S40. 3310 è un anti smartphone, non esiste connessione 3G, non esistono app, non esiste altro che SMS, telefonate e il mitico SNAKE.

 

 

Ma a cosa serve un telefono così nel 2017? Beh, se cercate uno smartphone dovrete sicuramente guardare altrove, Nokia 3310 è un cellulare vecchia maniera che vi sarà utile in diverse occasioni ma non vi permetterà sicuramente di messaggiare su WhatsApp o postare foto su Facebook.

Le caratteristiche migliori di questo cellulare risiedono proprio nella sua costruzione e mirano a renderlo un telefono d’emergenza perfetto. Rispetto al suo avo, possiede uno schermo più grande e a colori, un pannello QVGA da 2.4″ sul quale potremo ‘godere’ delle foto scattate con la sua fotocamera posteriore da 2 megapixel. Dispone di 16 MB di memoria interna espandibili tramite microSD fino a 32 GB, radio FM e lettore MP3, bluetooth 3.0 e una batteria da 1200 mAh.

Visto così sembrerà davvero poca roba, tuttavia c’è da considerare che il predecessore di 3310 è passato alla storia per la sua solidità, per la durata della batteria e per la sua ricezione che permetteva di utilizzarlo perfino bunker antiatomici. Il nuovo 3310 non fa eccezione, è un telefono super solido, non riuscireste a metterlo fuori uso nemmeno volendo, ha una capacità di ricezione fuori dall’ordinario e potrebbe salvarvi anche in condizioni davvero precarie, inoltre la sua batteria, poco capace se confrontata a degli smartphone moderni, può portare l’autonomia di Nokia 3310 fino a un mese intero!

 

 

In alcuni Paesi sarà commercializzato in una versione Dual SIM e avrà a disposizione 4 colori tra cui scegliere, rosso, grigio, giallo e il classico blu. Il prezzo di 49 euro rende ovviamente l’idea dell’uso che si possa fare di Nokia 3310, ma vi meravigliereste di quanto un telefono così possa tornarvi utile in determinate situazioni.

Per coloro che ritengono che la mossa di Nokia sia stata, non solo azzardata, ma anche inutile e che obiettano che, se non si fosse chiamato Nokia 3310 non staremmo nemmeno qui a parlarne, invitiamo a considerarne i lati squisitamente pragmatici di questo device. Sicuramente non venderà milioni di unità come i più blasonati smartphone in uscita, ma ragazzi, 3310 ha un suo pubblico e che sia nostalgico o meno, la mossa di Nokia, anche solo per il chiacchiericcio che è scaturito da questo device, ha già ripagato.