Android
Android, attenzione al nuovo trojan che colpisce i nostri device

Android continua ad essere un ricettacolo di virus. L’ultimo arrivato è “Android/TrojanDownloader.Agent.JI”, un cavallo di Troia, comunemente noto con il nome di trojan, che si presenta sotto forma di aggiornamento per Adobe Flash Player sul alcune pagine web e che può prendere in ostaggio il nostro dispositivo.

Il virus in questione è stato riscontrato in decine e decine di siti per adulti, sui quali è presente un pop-up in grado di interferire con il corretto funzionamento del sistema operativo. La scoperta è stata fatta dalla società ESET, esperta in sicurezza informatica. Secondo la stessa, il virus una volta entrato nel sistema è in grado di creare un falso messaggio di allarme sullo stato della batteria ed incita l’utente a donare le autorizzazioni speciali, al fine di risolvere il falso problema.

Android: NON donare mai autorizzazione ad app o pagine web sospette

Grazie alle autorizzazioni appena concesse, infatti, il malware può effettuare delle azioni indesiderate da parte dell’utente ed installare a sua volta ulteriore applicativo infetto, mettendo in serio pericolo la sicurezza e la privacy dell’utente stesso. L’unico modo per poter verificare se si è stati infettati o meno, dunque, è quello di osservare se nella barra di stato è presente un’icona di “Saving battery” (Risparmio batteria). In tal caso, sarà sufficiente recarsi in Impostazioni>Gestione Applicazioni>Flash Player ed eliminare tutte le autorizzazioni concesse.

In caso ulteriori applicativi infetti siano stati installati sul vostro dispositivo, vi consigliamo di utilizzare un applicativo Android dedicato a risolvere proprio questo tipo di problemi. Se, invece, non siete ancora stati infettati, vi invitiamo a prestare la massima attenzione in futuro. Per ulteriori informazioni e novità sul mondo Android e su quello tecnologico in generale, continua a seguirci su TecnoAndroid.it!

A seguire il box con collegamento al Google Play Store per il download gratuito del programma in questione.

The app was not found in the store. 🙁