droni
A Dubai i primi taxi droni con passeggero

Volete salire su un taxi volante senza autista e controllato solo da uno touchscreen? Se la vostra risposta è sì, questo vostro sogno diverrà presto realtà. Ma a Dubai. Il suo nome è eHang 184 ed è stato sviluppato con le fattezze di un drone, messo a punto da una società cinese, anche se ha superato i suoi primi voli di prova in Nevada, negli Stati Uniti, più di un anno fa.

Ognuno di questi “taxi-droni” saranno in grado di trasportare un passeggero e fino a 100 chili di peso, per voli della durata di 30 minuti per ogni carica della batteria a una velocità fino a 160 chilometri all’ora. “E’ solo un prototipo“, ha detto alla Associated Press il direttore del Trasporto e Autostrade di Dubai Matt al-Tayer.

Questi dispositivi saranno pronti per effettuare “voli regolari” da luglio prossimo, dopo essere stati già testati nei cieli della Cina. Ogni membro dell’equipaggio del drone selezionerà la destinazione tramite un touchscreen e potrà godere di viaggi fino a 50 chilometri. “Questi sistemi di lavoro saranno unici per la maneggevolezza”, ha spiegato l’esperto. “Mi piacerebbe vedere questi droni volare almeno 1.000 ore prima di essere guidati da un essere umano nel loro interno”, ha aggiunto.

Wright, dal canto suo, dice di non voler provare spontaneamente un volo di questo tipo. “Batterei calci e urlerei se dovessi salire a bordo“, ha affermato. Tuttavia, è probabile che eHang possa avere dei concorrenti. Spietati. Giganti tecnologici quali Uber, Google e Amazon stanno sperimentando questa tecnologia, anche se non ha annunciato alcun modello simile. Almeno, che sia disponibile a breve.