Nintendo Switch
In vendita dal 3 marzo a 329 euro.

Nonostante manchi poco meno di due settimane all’arrivo di Switch sul mercato, le informazioni emerse in queste ore in rete sono state moltissime grazie ad alcuni utenti che hanno ripreso l’unboxing della console, svelando così il contenuto della confezione ed i vari menù ed impostazioni della macchina. Tuttavia, non si tratta di un D1 anticipato ma di un vero e proprio furto: l’accusa arriva direttamente da Nintendo!

In primo luogo anche noi ci eravamo immagini che si fosse trattato di un qualche errore di distribuzione che aveva fatto sì che l’articolo fosse consegnato prima oppure che un rivenditore avesse deciso di anticipare il Day One della console invece, direttamente dalla casa di Kyoto arriva una spiegazione ben diverse e sicuramente meno piacevole:

“Nel corso di questa settimana, alcuni individui hanno rivelato di aver acquistato in anticipo delle unità di Nintendo Switch da parte di alcuni rivenditori non bene identificati. Nintendo ha determinato che queste unità sono state invece rubate in un incidente isolato da parte di alcuni dipendenti di un celebre distributore statunitense, con l’aggravante che una di queste unità è stata addirittura rivenduta a terzi in maniera illegale”. Le conseguenze – anche legali – non si sono fatte certo attendere e la soluzione intrapresa dalla grande N è esemplare. I responsabili coinvolti sono stati identificati, il loro rapporto lavorativo è stato ovviamente interrotto e al momento sono sotto indagine da parte delle forze dell’ordine locali.

Giusto ieri vi avevamo mostrato il primo unboxing di Nintendo Switch: che ve ne pare della console e di ciò che la società ha deciso di inserire all’interno della confezione? Vi ricordiamo infine che la nuova home console della casa di Kyoto sarà disponibile al prezzo di 329 euro a partire dal prossimo 3 marzo 2017.