tecnologia
Portare la tecnologia in vacanza

Quanto è importante la tecnologia quando andiamo in vacanza? Soprattutto, pensiamo agli hotel nei quali scegliamo di alloggiare e i nostri criteri di scelta (c’è il Wi-Fi?). Oseremmo dire fondamentale, quanto la pulizia. Bene, il 77% degli alberghi e resort in tutto il mondo stanno aumentando la loro capacità Wi-Fi per i computer portatili ad uso personale e di interazione con gli ospiti, i servizi di localizzazione e di accesso wireless affidabile.

Questo è stato rivelato da uno studio globale condotto dalla società Zebra Hospitality Vision riguardo le preferenze d’uso della tecnologia dei viaggiatori negli alberghi. Questo studio ha coinvolto 1.200 dipendenti di hotel e più di 1.600 consumatori.
Come si è concluso grazie ai risultati, il 66% degli ospiti ha affermato di avere una migliore esperienza quando il personale utilizza la tecnologia avanzata, mentre il 68% preferisce utilizzare lo smartphone per accelerare il processo del check-in. Lo studio chiarisce, dunque, le aspettative degli ospiti per quanto riguarda le offerte personalizzate che vorrebbero vedersi proporre e ricevere e i programmi di fidelizzazione ai quai preferiscono partecipare.
A questo proposito, viene anche sottolineato come il 74% degli ospiti apprezzi gli alberghi che personalizzano i messaggi e le offerte, e un 75% sono disposti a condividere le informazioni personali (come sesso, età e indirizzo email) in cambio di promozioni su misura, buoni, servizio di priorità o punti fedeltà. In questo senso, lo studio rileva che l’età influenza la flessibilità nel voler condividere le informazioni. La percentuale di giovani, probabilmente più avvezzo al mondo virtuale, non trova difficoltà a condividere le proprie informazioni.