MacBook Pro 2016
Uno dei temi maggiormente dibattuti in relazione al Macbook è quello legato alla dissipazione del calore. L’adozione di un corpo unibody in alluminio, unitamente allo spessore sempre più contenuto dei notebook targati Apple, rende inevitabilmente importante la questione legata al funzionamento delle ventole interne. Oggi abbiamo realizzato una guida che vi consentirà di controllare e, volendo, modificare il funzionamento di queste ventole.

Innanzitutto, occorre fare una doverosa premessa. Attualmente, la line-up dei Macbook si compone del modello da 12 pollici, di quello da 13 (con e senza Touch Bar) e di quello da 15 pollici (esclusivamente con Touch Bar). Non prenderemo ovviamente in considerazione il modello da 12 pollici in quanto, equipaggiato con le CPU Intel Core M, è privo di ventole.

Per quanto riguarda invece i modelli da 13 e 15 pollici, possiedono rispettivamente una e due ventole (CPU e scheda grafica dedicata, nei modelli che la montano). Per poterne monitorare il funzionamento, vi basterà installare il software gratuito Mac Fans Control, scaricabile a questo link.

Una volta eseguito il download ed installato il programma attraverso la procedura guidata, vi ritroverete difronte alla medesima schermata che potete osservare nello screen sottostante.

Nel mio caso, ho eseguito Mac Fans Control su di un Macbook Pro da 13 pollici, e dunque nell’elenco compare una sola ventola. Il valore “Min” degli RPM indica la quantità minima di giri al minuto della ventola mentre, inevitabilmente, il valore “Max” ne indica la quantità massima.

La cifra che interessa a voi però è quella riportata sotto la voce “Attuale”, che appunta indica a quanti giri al minuto sta girando la ventola del vostro Macbook Pro. Di default, la velocità viene regolata automaticamente da MacOS, e dunque la vedrete oscillare in base a quelle che saranno le operazione che eseguirete con il Macbook Pro.

Nel caso in cui vogliate regolare manualmente la velocità della ventola (o delle ventole), vi basterà cliccare sulla voce “valore costante” in blu, e vi ritroverete difronte alla schermata che vedete nello screen sottostante. Potrete dunque impostare una velocità costante della ventola (o delle ventole), adeguata a quelle che sono le vostre esigenze. Se magari siete soliti stressare particolarmente il Macbook Pro, magari potreste impostare una velocità superiore a quella prevista di default dal sistema.

Infine, due aspetti da sottolineare: potete inserire Mac Fans Control nella barra di sistema del Mac, così da poter monitorare costantemente temperatura della CPU e ventole; nella sezione “sensori temperatura”, potrete tenere sotto controllo la temperatura di buona parte della componentistica interna del vostro Macbook Pro, dal disco SSD alla batteria, fino ai singoli Core del processore.