Android VS iOS
Android VS iOS, ecco spiegato perché il robottino verde ha bisogno di una maggiore quantità di RAM per funzionare al meglio

Android VS iOS rappresenta l’eterna lotta tra i due migliori sistemi operativi mobile presenti sul mercato. I fan dell’una o dell’altra parte sono innumerevoli e tendono a lodare l’una piuttosto che l’altra caratteristica dei due eterni rivali. Fra le fila Android, ad esempio, si tende a “ridicolizzare” l’equipaggiamento hardware della controparte. Ma sarà davvero così scontata la vicenda? Scopriamo insieme nella nostra analisi tecnica perché iOS necessita di un quantitativo minore di RAM per funzionare al meglio.

Android VS iOS, qual è il sistema operativo migliore?

Impossibile da dirsi. I due OS, infatti, sono il meglio della tecnologia attuale e sono dotati entrambi di caratteristiche peculiari ed utili a seconda dei più svariati utilizzi da parte dell’utenza. Come tutti ben sapremo, inoltre, l’elemento che più di tutti balza agli occhi quando si analizza un determinato terminale è l’equipaggiamento hardware. Purtroppo però, lo studio singolo del solo comparto hardware di un dispositivo non è sufficiente ad analizzare le sue prestazioni reali complessive. Su di esse, infatti, influisce soprattutto l’ottimizzazione lato software.

Per fare un esempio concreto di quanto detto in precedenza. Analizziamo il quantitativo di RAM presente sui top di gamma Android (vedi Samsung Galaxy S7 – 4 GB di RAM o OnePlus 3 – 6 GB di RAM) e quello sul competitor di casa Apple: iPhone 7 Plus (3 GB di RAM). Notiamo subito che la differenza tra questi due tipi di terminali è abissale dal punto di vista hardware; ed essa si fa ancora più consistente se si va ad analizzare modelli del passato (iPhone 5S – 1 GB di RAM VS Samsung Galaxy S4 – 2 GB di RAM). Tuttavia, dal punto di vista delle prestazioni, le cose non cambiano più di tanto.

Apple, infatti, ha una politica di gestione delle risorse completamente diversa da quella adottata da Google e dal suo OS mobile Android. Anzitutto perché Big G utilizza il linguaggio “Java”, molto più pesante e difficile da gestire; in secondo luogo perché i due OS utilizzano un diverso modello di gestione della memoria RAM “libera”, vale a dire non allocata.

Il problema riguarda essenzialmente gli applicativi utilizzati

Android VS iOS
Android VS iOS, confronto RAM richiesta dagli applicativi

Andando ad analizzare la memoria RAM libera all’avvio di Nexus 5X e di iPhone 7, ci si rende conto che il sistema operativo in sé per sé non ha molta voce in capitolo. Infatti, il primo gode di ben 840 MB di memoria non allocata; il secondo, invece, di “soli” 730 MB. In cosa consiste allora il deficit per Android? La problematica maggiore emersa dal nostro studio riguarda essenzialmente la maggior quantità di memoria RAM (fino a 10 volte superiore rispetto ad iOS) richiesta dai vari applicativi presenti sui rispettivi store.

Leggi anche:  WhatsApp: ecco come risparmiare il traffico dati sui dispositivi iOS e Android

Una differente gestione del multitasking

Android VS iOS
Android VS iOS, il multitasking

Un’altra vicenda da analizzare più da vicino è quella riguardante la gestione del multitasking. Grazie ad essa, infatti, l’utente percepisce una maggiore o minore velocità nella riapertura di applicativi già utilizzati in precedenza. Naturalmente, però, le applicazioni presenti in background vengono processate in maniera diversa rispetto a quelle in primo piano. Ed è tutta in questa gestione dei processi in background che si sostanzia la differenza tra i due OS, in termini di utilizzo della memoria RAM.

Entrambi gli OS, in particolare, utilizzano un sistema di compressione per gli applicativi in background, capace di ridurre lo spazio di memoria RAM utilizzata. Apple, nello specifico, è in grado di ridurre drasticamente l’utilizzo di memoria, passando da 300 MB a soli 10 MB ad esempio. Possiamo giungere alla conclusione, dunque, che, sebbene iOS utilizzi effettivamente un quantità leggermente minore di memoria RAM, la vera differenza tra i due OS si sostanzia nella gestione del multitasking. Proprio per questa ragione, quindi, il sistema operativo di Apple non necessita di grandi caratteristiche tecniche e riesce comunque a tener testa ai migliori smartphone in commercio!

Dopo aver evidenziato l’importanza dell’ottimizzazione lato software dei terminali, pertanto, vi consigliamo di approfondire lo studio di mercato pre-acquisto di un nuovo device, anche attraverso l’opinione delle varie recensioni presenti online. Per ulteriori informazioni, novità ed appunto recensioni riguardanti il mondo Android e quello della tecnologia in generale, continua a seguirci su TecnoAndroid.it!