firefox os
Esattamente cinque anni fa, Mozilla svelava al Mobile World Congress di Barcellona la sua nuova creatura, Firefox OS. Si trattava di un progetto ambizioso, con il quale l’azienda di Mountain View tentava di attaccare il duopolio Android-iOS. Un obiettivo oggettivamente molto ambizioso, che infatti è inevitabilmente naufragato.

E’ notizia di oggi della definitiva chiusura di Firefox OS da parte di Mozilla, vista a difficoltà nel penetrare nel mercato smartphone. Del resto, questo sistema operativo era stato pensato per i mercati emergenti, in grado di girare infatti su dispositivi mobili con appena 128MB di RAM. Peccato che, nel frattempo, anche Android sia arrivato nei mercati emergenti, sparigliando completamente le carte.

Occorre inoltre ricordare che, già a partire da dicembre 2015, c’era stata una parziale dismissione di Firefox OS in relazione al mercato smartphone, con la logica di concentrarsi in quello dei dispositivi connessi. Questa virata però ha di fatto prodotto un unico dispositivo effettivamente commercializzato, ovvero un televisione Panasonic 4K. Decisamente troppo poco per pensare di potersi ritagliare una quota mercato interessante.

Considerate tutte queste ragioni, Mozilla ha dunque deciso di archiviare definitivamente Firefox OS. Si tratta di una decisione che, da appassionato, sinceramente dispiace. Del resto, questo sistema operativo aveva rappresentato un barlume di novità in un mercato che, di fatto, si è notevolmente “appiattito” in questi ultimi anni.

In ogni caso, tutto questo conferma come il duopolio Android-iOS sia sempre più difficile da attaccare, come del resto dimostra anche la situazione attuale di Windows 10. Staremo a vedere se, prima o poi, entrerà in ballo un nuovo competitors a rimescolare gli equilibri.