Nintendo Switch
Nintendo Switch sta per arrivare, il prossimo 3 marzo potremo toccarla con mano, ma per giocare online dovremo sottoscrivere un abbonamento. Quale sarà il prezzo?

 

Nintendo Switch sta arrivando, manca ormai un mese esatto al debutto della nuova console ibrida di Nintendo che sta facendo venire l’acquolina in bocca a tutti (o quasi) i videogiocatori del globo. Come abbiamo già ampiamente riportato nelle scorse settimane con i nostri approfondimenti quasi a cadenza quotidiana, la nuova console Nintendo, in uscita il prossimo 3 marzo, arriverà sugli scaffali con un prezzo di lancio molto concorrenziale, 329 euro. Dopo il fiasco di Wii U, Nintendo punta ad allargare la propria utenza con Switch che mira a raccogliere giocatori sia appassionati di console da casa che di handheld.

Nintendo Switch sarà la prima console Nintendo a richiedere un abbonamento mensile o annuale per giocare online, allineandosi così alla concorrenza di PlayStation 4 e di Xbox One che richiedono la sottoscrizione di PS Plus e Xbox Live Gold per giocare online. Interessante è la dichiarazione rilasciata dal presidente di Nintendo Tatsumi Kimishima a The Nikkei, quotidiano economico giapponese, che ha riferito che l’esborso economico per la sottoscrizione dell’abbonamento premium di Switch comporterà agli utenti una spesa tra i 2000 e i 3000 yen annuali che, stando al cambio attuale, corrispondono ad una cifra tra i 16 e i 25 euro, anche se siamo sicuri che la cifra, in Europa, verrà arrotondata per eccesso. Anche se dovesse costare 30 euro l’anno però, il costo sarebbe comunque inferiore a quello della concorrenza per cui ci vogliono almeno 45-50 euro.

Leggi anche:  Pokémon GO: arrivano i leggendari di seconda generazione

Come per Live Gold o PS Plus inoltre, va ricordato che compreso nel prezzo ci sarà la possibilità di scaricare gratuitamente un gioco al mese preso dal catalogo dei vecchi giochi per NES o Super Nintendo. Purtroppo, a differenza della concorrenza però, alcune funzionalità dell’online di Nintendo dovranno essere gestiti da app di terze parti come ad esempio le chat vocali per le quali si avrà bisogno dello smartphone. La notizia, considerando che l’abbonamento appariva ormai inevitabile, è positiva, considerando il prezzo del servizio.

Ricordiamo inoltre che i gamers italiani che dovessero trovarsi in zona e volessero provare Nintendo Switch in anteprima potranno partecipare all’evento pubblico organizzato in via Solferino 40 a Milano che prenderà il via da domani, venerdì 3 febbraio e continuerà per tutti i week end fino a sabato 18 febbraio.