Recensione Samsung Gear IconX, belle ma costose
Samsung Gear IconX, belle ma costose

In un mondo in cui i wearable la fanno sempre più da padroni, Samsung non è rimasta di certo a guardare e, dopo le numerose proposte in ambito smartband e smartwatch, ha deciso di entrare sul mercato delle earbuds intelligenti con le sue Gear IconX, che accoppiano stile ed eleganza ad un utilizzo intelligente.

Confezione di vendita

All’interno della confezione di vendita delle Samsung Gear IconX sono presenti:

  • Earbuds (destra e sinistra, non intercambiabili)
  • Custodia che funziona anche come box di ricarica
  • Cavo USB-Micro USB per la ricarica
  • Adattatore USB
  • Adattatori Earbuds per condotto uditivo e padiglione auricolare
  • Manuale di istruzioni rapide
  • Garanzia

Nella parte posteriore sono inoltre indicate tutte le caratteristiche salienti delle Gear IconX.

Caratteristiche e funzioni

Le Samsung Gear IconX sono costruite in maniera solida ed uno degli aspetti che le rende particolari all’interno di questa nicchia di mercato è, di fatto, la possibilità di utilizzare i due auricolari in maniera completamente indipendente l’uno dall’altro. Entrambi integrano, infatti, le medesime caratteristiche come:

  • Dimensioni: 18.9 x 26.4 x 26 mm (veramente discrete una volta indossate senza alcun ingombro)
  • Peso: 7 g ciascuno (box di ricarica: 52 g)
  • Storage interno: 4GB per l’immagazzinamento dei brani e supporto ai codec audio più diffusi
  • Batteria da 47 mAh (box di ricarica: 315 mAh)
  • Sensori: frequenza cardiaca, accelerometro, touch capacitivo, 2 microfoni (uno per le chiamate ed uno per filtrare i rumori dall’esterno)
  • Bluetooth 4.1, impedenza a 16 Ohm, range di frequenza del driver dinamico dai 20 ai 20kHz

Le Gear IconX possono essere utilizzate in accoppiata con il proprio smartphone od in maniera del tutto indipendente, andando in questo caso a perdere, ovviamente, tutte le funzioni di rilevamento dell’attività fisica e del tracciamento dei dati tramite il GPS del telefono e l’accoppiata con la suite Samsung Health.

Il loro utilizzo è estremamente semplice in quanto il sensore di battito cardiaco permette di rilevare quando le earbuds vengono indossate (un semplice rilevamento dell’occlusione del sensore) e il controllo della musica avviene attraverso l’utilizzo di semplici gesture che è possibile effettuare sul pannello soft touch laterale. La prima configurazione richiede, oltre all’accoppiamento bluetooth, l’utilizzo dell’applicazione Samsung Gear con relativo plugin dedicato alle IconX.

 

Autonomia

Arriviamo qui al tasto dolente. L’autonomia di Samsung Gear IconX non è infatti delle migliori, garantendo circa 3 ore di riproduzione audio, se utilizzate in configurazione stand alone, e scendendo ad 1 ora e mezza nel caso in cui invece venissero utilizzate in accoppiata al nostro smartphone. A tal proposito ci viene in aiuto la custodia, che permette di ricaricare completamente le IconX nel giro di 20 minuti e per un massimo di due volte. La ricarica della custodia, inclusi gli earbuds all’interno, avviene in poco meno di un’ora e mezza se effettuata tramite PC; ovviamente i tempi si riducono andando ad utilizzare un adattatore da parete.

Qualità audio

La qualità dell’audio la definirei buona, ma non eccellente. Mentre le frequenze alte e medie sono ben riprodotte, i bassi mancano leggermente di corposità, non conferendo la tipica sensazione di “esplosione” all’interno del condotto uditivo. Nel ascolto quotidiano si sono dimostrate abbastanza affidabili, sebbene non riescano di certo ad accontentare il palato degli audiofili. Per quanto riguarda, invece, la qualità dell’audio in chiamata, essa risulta molto buona, l’interlocutore ci sente sempre in maniera limpida e senza problemi di sorta.

Conclusioni

Samsung si è gettata nel mercato delle earbuds wireless in grande stile, con un prodotto acerbo, ma sicuramente valido e che pone le basi per lo sviluppo futuro di un nuovo modello. Le lacune principali risiedono nella bassa durata della batteria e nella scarsa “corposità” dei bassi. Se per voi sono difetti marginali, l’unica considerazione che rimane da fare è quella relativa a prezzo. All’uscita, le Samsung Gear IconX costavano 229 €, prezzo che negli ultimi mesi si è abbassato a circa 140 € su store selezionati. Al lettore giudicare se tutta questa carica di innovazione giustifichi il prezzo richiesto per portarsele a casa.

 

 

 

Samsung Gear IconX

Samsung Gear IconX
70

Materiali e Design

8/10

    Qualità Audio

    8/10

      Autonomia

      6/10

        Prezzo

        7/10

          Pro

          • Indossabilità
          • Facilità di utilizzo
          • Estetica

          Contro

          • Durata della batteria
          • Bassi poco corposi