L’assistenza 2.0 è ora realtà anche per Vodafone. Ieri il provider di servizi di comunicazione ha ufficializzato sulla sua pagina Facebook l’introduzione dei BOT per risolvere le problematiche comuni degli utenti, senza far fare a questi necessariamente tutto l’iter della chiamata al call center.

Gli assistenti virtuali messi a disposizione da Vodafone saranno a disposizione 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno. La loro funzione sarà quella dell’aiuto di prima necessità verso tutti i clienti che presentano problematiche comuni quali lo smarrimento del codice PIN o del codice PUK, lo smarrimento della propria SIM e le informazioni riguaranti i dettagli della propria offerta e del proprio piano tariffario.

Vodafone in una nota ha così descritto questa sua nuova funzione: “I nostri bot analizzeranno le richieste dei clienti e saranno in grado di evaderle sfruttando un elevata conoscenza di tutte le sfumature linguistiche”. 

I Bot come detto sono già operativi sulla pagina Facebook di Vodafone. Ovviamente, siamo dinanzi ad una prima fase di sviluppo per questa tecnologia che in un futuro più o meno breve punta a diventare sempre di più un servizio di eccellenza”. L’obiettivo finale sarà quello di riuscire man mano a risolvere problematiche sempre più complesse e differenti in modo da rottamare l’assistenza telefonica, che oggi sembra ancor di più uno strumento più arcaico.