windows 10 creators update microsoft
La prime build di Windows 10 Creators update sono arrivate, presto anche arriverà la Game Mode

Le prime build di Windows 10 Creators Update hanno iniziato ad apparire sui PC degli Insider. Trattandosi delle prime versioni, non tutte le funzionalità sono ancora attive. Tra queste feature mancanti c’è anche la Game Mode.

Si tratta di una modalità in grado di ottimizzare le risorse di sistema e concentrare gli sforzi hardware sul gioco o sull’applicazione in esecuzione. Si tratta di un’ottima notizia per i videogiocatori anche perchè oltre a concentrarsi sul gaming su PC, questa funzione potrà essere sfruttata anche sulle console Xbox in quanto dotate sempre di sistema operativo Windows 10.

Ma come funziona questa Game Mode? La feature è realizzata per essere compatibile con la Universal Windows Platform (UWP) e si concentra sulle prestazioni della GPU e della CPU dei processi compatibili. Infatti la modalità impedirà al tasks system di rubare risorse ai giochi attivi, rendendo il frame rate e le performance generali più alte.

La Game Mode inoltre limiterà l’accavallamento dei thread sulla CPU tra i giochi e gli altri processi. Questo permetterà di incrementare la potenza disponibile per il gioco aperto. Il concetto dietro questa nuova feature è già attivo su Xbox One in quanto le risorse allocate sono tutte concentrate sul gioco.

Leggi anche:  Windows: i primi PC con Snapdragon 845 arriveranno nella seconda metà del 2018

La modalità sarà facilmente attivabile. Basterà premere Win+G per attivare la Xbox Game Bar. una volta aperto questo sotto-menù sarà possibile selezionare la spunta per attivare o disattivare la Game Mode. Questa scelta verrà ricordata dal sistema e ad ogni avvio la funzionalità sarà attiva o disattiva di default come da impostazione manuale.

Purtroppo i maggiori incrementi li avremo sui giochi disponibili sullo Store di Windows dato il maggior controllo che è possibile effettuare. Per i giochi che operano con lo standard Win32, il boost prestazionale potrebbe essere più limitato ma dipende da gioco a gioco.