resident evil 7

Resident Evil 7 è da poco entrato nel mercato con l’uscita su console PS4 ed XBox One, oltre alla consueta piattaforma pc. Il gioco, annunciato lo scorso giugno, è sicuramente uno dei titoli più affascinanti dell’anno anche perché da questo è atteso un rilancio di una saga che ha appassionato milioni di gameplayer da tutto il mondo, ma che negli ultimi anni ha perso gran parte della sua originalità.

Per questo motivo il capitolo nuovo di Resident Evil ha enormi differenze rispetto al suo passato più recente. Il gioco torna ad essere un cult dell’horror, essendosi ispirato a classici film del genere come “Non aprite quella porta”. La trama ricorda molto, infatti, il lungometraggio uscito negli USA con il nome “The Texas Chainsaw Massacre”. L’azione si svolge completamente in aridi territori della Louisiana con il giocatore che dovrà lottare contro la malsana e macabra famiglia Baker, desiderosa in tutti i modi di intrappolare il protagonista esercitando le proprie disgustose passioni di sangue, carni e muscoli umani.

Leggi anche:  Il mondo sempre più nostalgico degli anni '90: a breve ritornerà anche il Tamagotchi!

Resident Evil 7 con una grafica rinnovata e con un plot decisamente migliore allontana gli spetti del passato dove le storie erano affossate da presenze di improbabili mostri e zombie. Per i più audaci, inoltre, ci sarà la possibilità di utilizzare il gioco attraverso la realtà virtuale: i possessori di console Sony, indossando i PlayStation VR avranno modo di entrare in prima persona sulla scena dell’horror vivendo in prima persona il brivido di dover sfuggire ai Baker.