LG G6
I moduli denominati “Friends” ed introdotti con LG G5 non saranno riutilizzati per LG G6

Com’è ormai noto, il prossimo 26 febbraio LG alzerà ufficialmente il sipario sul G6, ovvero quello che sarà lo smartphone top gamma dell’azienda coreana per il 2017. Inevitabilmente, ci si è chiesti che ruolo possa ricoprire il G5 (flagship del 2016) nelle strategia di LG, ma pare che sia destinato ad una “fine precoce”. Scopriamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

Secondo alcune fonti interne all’azienda, il G5 potrebbe presto non essere più prodotto da LG a causa della pesante crisi economica in cui è caduta la Hallcast. Si tratta di un’azienda poco noto al pubblico consumer, ma è di fatto la società a cui LG ha affidato in esclusiva la produzione della cover posteriore del G5. I gestori hanno già presentato l’istanza di fallimento, e l’attività aziendale si sarebbe arrestata lo scorso 29 dicembre.

Ora, considerando l’arrivo a breve del G6 ed il lancio, negli scorso mesi, del G5 Smart Edition, la possibilità che il G5 esca di produzione sono davvero concrete. Del resto, LG dovrebbe riorganizzare completamente la realizzazione della back cover, affidandola necessariamente ad un’altra azienda, con tutte le incognite del caso.

Leggi anche:  LG V30, ottimo inizio per lo smartphone top gamma in Corea del Sud

Dunque, il G5 rischia di essere uno dei top gamma meno longevi della storia del mercato smartphone. Del resto, i dispositivi di fascia premium vengono spesso “rivalutati” dal pubblico l’anno successivo, grazie alla fisiologica svalutazione di prezzo che colpisce inevitabilmente tutti i dispositivi Android.

In ogni caso, attendiamo comunicazioni ufficiali da parte di LG per poter sciogliere la riserva a riguardo. La speranza è che l’azienda coreana trovi il modo di “tenere in vita” il proprio top gamma del 2016. Staremo a vedere.