Nintendo Switch
In vendita dal 3 marzo a 329 euro.

Mentre Netflix ha pubblicato il suo primo browser game dedicato alle serie originali più famose e seguite, si susseguono le notizia intorno alla nuova console Nintendo Switch. Oggi parliamo delle App multimediali e purtroppo, almeno nei primi mesi, non ci sarà molto da gioire.

Insomma, vista la natura ‘ibrida’ cioè di home console e portatile della nuova macchina prodotta dall’azienda nipponica era lecito aspettarsi un supporto alle App per lo streaming in Occidente abbastanza sostanzioso invece si è scoperto da poco che, quantomeno al lancio, un celebre servizio di streaming presente in moltissimi Paesi come Netflix non sarà fruibile in quanto non avrà una sua App scaricabile pensata per Switch. Insomma, è chiaro che l’idea di Nintendo non è quella di venderci né di proporre un tablet tuttavia, come avviene su alte console collegate alla TV come PlayStation e Xbox, le App multimediali sono sempre presenti ed utilizzate spesso dagli utenti. Ovviamente le cose da preparare per un lancio sono innumerevoli e ci auguriamo che la società stia lavorando duro per mettere a punto il sistema operativo ed il codice di The Legend of Zelda: Breath of the Wild tuttavia, siamo sicuri che molti altri utenti come noi gradirebbero un supporto ad app di terze parti come Netflix, Infinity, Now TV, Twitch e YouTube per dirne alcune. D’altronde, così è stato addirittura su Wii e Wii U.

Insomma, una notizia non proprio bella ma ci auguriamo che l’implementazione arrivi nei primi mesi della console. Nel caso non lo abbiate letto, date uno sguardo al nostro approfondimento su Nintendo Switch!