Telegram

Telegram si muove sempre di più a grandi passi verso quella che dovrà essere una piattaforma di comunicazione completa in grado di competere con il colosso del settore, vale a dire Whatsapp. Nelle ultime settimane, l’applicazione ha beneficiato di massicci update che hanno aumentato nettamente le funzioni disponibili, dalla fruizione di un servizio desktop alla possibilità di cancellare i messaggi inviati e non ancora letti dagli utenti.

Non termina qui però il lavoro di ammodernamento. Il creatore di Telegram ed attuale uomo forte dell’azienda, Pavel Durov, su Twitter rispondendo ad un messaggio inviatogli da un suo follower ha espressamente ammesso che l’applicazione in futuro sarà aperta alle chiamate voce online. Una novità di grande rilievo che servirebbe da un lato a completare un pacchetto comunicativo dall’altro ovviamente a competere ad armi pari – o quasi – con Whatsapp.

Il progetto di introdurre in Telegram le chiamate audio non è comunque nuovo, poiché sul web già da tempo circolavano indiscrezioni che lasciavano pensare a questa direzione. Alcune versioni beta dell’app sono poi state rilasciate con questa funzione incorporata. Per quanto concerne i tempi ancora non si sa quando sarà possibile assistere alla diffusione di questo aggiornamento a tutti gli utenti.

Leggi anche:  Android: le 5 app più rischiose in assoluto

Per rendere il tutto ancor più efficiente, Telegram dovrebbe comunque ridiscutere un po’ i suoi standard di sicurezza, elemento che da sempre è stato croce e delizia per l’app creata da Durov. Aspettiamo, quindi, nei prossimi mesi novità a riguardo e siamo davvero curiosi di vedere se Whatsapp finalmente avrà una concorrente in grado di rivaleggiare.