UMi Z è l’ultimo TOP di gamma lanciato dall’azienda cinese prima di mutare il suo nome in UMIDIGI. Ecco sei ragioni per le quali, secondo il produttore, il dispositivo è un vero e proprio flagship killer.

UMi Z, 6 ragioni per sceglierlo 

La maggior parte degli utenti ha gli stessi bisogni da soddisfare al momento di scegliere un terminale: design interessante e buona ergonomia; buona fotocamera (frontale e principale); potenza; autonomia energetica di buon livello. UMi Z pare rispondere a tutti questi requisiti, mantenendo un prezzo decisamente competitivo.

  1. Helio X27 è un super processore deca core, in grado di gestire in modo intelligente i consumi
    Il processore di UMi Z è il nuovo deca core Helio X27. Un soc dall’architettura particolare, divisa in 3 cluster. Quando il terminale esegue task “semplici” la potenza massima viene abbassata ad 1,6 ghz (utilizzando i core meno potenti). In questo modo i consumi si abbassano. Allo stesso modo, quando necessario, il phablet è in grado di offrire il massimo della potenza – 2,6 ghz – permettendo esperienze di gaming molto interessante. A coadiuvarlo, un display Sharp FHD da 5,5″, 4GB di RAM e 32GB di storage interno. Se non fosse sufficiente, è possibile espanderla fino a 256GB.
  2. Entrambi i sensori fotografici sono da 13MP
    Non importa che sia un selfie o uno scatto panoramico. Tutti e due i sensori di UMi Z sono da 13MP, targati Samsung. Quello sul posteriore è supportato da quadruplo flash LED, e doppia mesa a fuoco (PDAF e laser).
  3. Corpo interamente in alluminio, costruito secondo i principi di Bauhaus
    UMi assicura di aver costruito il suo secondo le regole di design funzionale di Bahuer. Il phablet è infatti particolarmente accattivante a livello estetico, ma è studiato per garantire la migliore esperienza d’uso ed ergonomia d’impugnatura.
  4. Batteria da 3780 mAh per un’autonomia imbattibile
    Il lavoro del Soc, unito ad una batteria con buona autonomia energetica (3780 mAh), permette di coprire più di un giorno di utilizzo. In caso di uso medio, l’azienda garantisce anche 2 giorni.
  5. Android in versione pura
    Sin dal primo terminale del 2016, l’azienda cinese ha lasciato intendere che la sua filosofia è quella di ottimizzare ROM Android in versione praticamente stock. Un’esperienza d’uso molto simile a quella che si può avere con un Nexus od un Pixel.
  6. Sconto di 60$ per l’acquisto in prevendita
    Gli utenti che decidono di accaparrarsi il phablet durante il suo periodo di prevendita, potranno approfittare di uno sconto di 60$ sul prezzo. In questo modo, è possibile averlo a 219,99$ (circa 206€). Per ottenere subito lo sconto, è possibile collegarsi ad uno degli store autorizzati di UMIDIGI (ex UMi).