LG
LG sembra essere in forti difficoltà economiche

Avrete sicuramente sentito parlare dello Snapdragon 2100, il processore realizzato dall’azienda americana Qualcomm appositamente per i wearable. Nel 2017, lo vedremo ampiamente in azione su diversi dispositivi, e tra questi ci saranno sicuramente nuovi smartwatch LG. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Come spesso accade in questi casi, uno smartwatch dell’azienda coreana ha ricevuto la certificazione FCC, che rappresenta di fatto un primo passo fondamentale verso la commercializzazione. Il dispositivo in questione arriverà in quattro diverse varianti, tutte con a bordo proprio lo Snapdragon 2100.

LG dunque conta di sfruttare un duplice fattore: da una parte la CPU di Qualcomm, che garantisce un consumo energetico inferiore del 25% rispetto ai classici processori; dall’altra parte il rilascio di Android Wear 2.0, che dovrebbe di fatto dare nuova linfa a tutto il settore smartwatch che, al di la delle previsioni, continua a stentare a livello di vendite.

Molto probabilmente LG utilizzerà la vetrina del Mobile World Congress di Barcellona per presentare questi nuovi smarwatch. Per adesso non abbiamo altre informazioni a riguardo, soprattutto non conosciamo quello che sarà il design di questi prodotti, un aspetto inevitabilmente importante per dei wearable.

Al di la comunque di questi dettagli, è evidente come LG stia cercando di cambiare marcia dopo un 2016 vissuto in sordina, almeno nel settore mobile. Non a caso, l’azienda coreana ha completamente riorganizzato il proprio management, nominando un unico CEO che possa in qualche modo coordinare tutte le divisioni, nella logica di poter ottenere nel settore dei dispositivi mobili i medesimi risultati raggiunti in quello degli elettrodomestici. Staremo a vedere.