zenfone ar google tango
Zenfone AR rivelato per sbaglio sul blog di Qualcomm

A dominare la scena di questi giorni, in attesa dell’inizio del CES 2017, troviamo sicuramente Asus. Dopo l’annuncio del primo smartphone dotato di processore Snapdragon 835, Qualcomm rivela accidentalmente l’uscita del secondo device Google Tango.

La notizia giunge da un post sul blog del leader nel settore processori per dispositivi mobili, con una data di pubblicazione impostata al 4 Gennaio prossimo. Nel dettaglio viene specificato che Asus Zenfone AR sarà “daydream ready”, cioè in grado di supportare la tecnologia Tango, ed avrà in dotazione una CPU Snapdragon 821, solito chipset di Google Pixel.

Poco dopo essere state rilasciate queste informazioni, il puntualissimo Evleaks ha postato un’immagine che ritrae il nuovo device di casa Asus sul suo profilo Twitter.

Il primo smartphone ad integrare la realtà virtuale targata Google è stato il Lenovo Phab 2 Pro lo scorso anno. Come ribadito nel post sul blog di Qualcomm grazie a dispositivi come AR e Phab 2 Pro insieme al Daydream View VR “sarà possibile esplorare nuovi mondi attraverso apps come Google Street View e Fantastic Beasts, guardare i propri film e video preferiti su Youtube, Hulu ed HBO e giocare a Gunjack 2, Lego BrickHeadz, Need for Speed e molti altri titoli“.