Lenovo Moto Z Play
Il retro del Moto Z Play

Come sicuramente saprete, Lenovo possiede una sorta di “brand satellite” nel settore smartphone, un pò come succede a Huawei con Honor. Stiamo ovviamente parlando di Zuk, azienda che ha prodotto dispositivi molto apprezzati come lo Z2 e lo Z2 Pro. Questi terminali, ovviamente equipaggiati con Android, sono personalizzati attraverso l’interfaccia denominata ZUI. Bene, sembra che Lenovo voglia portare questa UI anche su altri dispositivi.

Stando infatti a quanto trapelato da fonti interne all’azienda cinese, Lenovo avrebbe avviato il test in Cina della ZUI a bordo del Moto Z e Moto Z Play. Questi dispositivi infatti, che in Europa montano praticamente Android Stock, vengono personalizzati nel continente Asiatico con l’interfaccia Vibe UI, da sempre oggetto di critiche. Da qui la decisione di provare ad adottare l’interfaccia vista sugli smartphone Zuk.

Ovviamente, questo test potrebbe avere “ripercussioni” anche qui in Europa. Non è escluso infatti che Lenovo possa decidere di unificare l’esperienza utente su tutti i propri dispositivi, esattamente come fa Huawei con la sua EMUI (che ritroviamo a bordo anche degli smartphone Honor). Dunque, con un update durante il 2017, la gamma Moto Z potrebbe ricevere la ZUI anche nel nostro mercato.

Leggi anche:  Motorola, alcune considerazioni sui modelli Moto Z2 Force e Z2 Play

Al di la però della gamma Moto Z, sarà molto interessante verificare quelle che saranno le intenzioni di Lenovo per l’anno appena cominciato. Infatti, l’azienda cinese sarà grande protagonista del Mobile World Congress, durante il quale dovrebbe presentare i nuovi dispositivi top gamma, che potrebbero avere a bordo, di default, proprio la ZUI. Prepariamoci dunque ad una piccola rivoluzione targata Lenovo.