apocalisse
Il 2017 si preannuncia un anno apocalittico!

Secondo il ricercatore David Meade ci sarebbero ben “sette corpi orbitanti” e tutti in direzione della Terra. Questa apocalittica teoria è racchiusa in un libro, Planet X – The 2017 Arrival, nel quale si ritiene che si stia andando dritti dritti verso la fine del mondo, proprio questo anno appena inaugurato.

Alcuni dei pianeti nascosti in questo sistema sono più grandi della Terra, alcuni più piccoli della Luna. La collisione con uno di essi potrebbe distruggere il nostro pianeta e portare ad un’apocalisse. Ma, a quanto pare, nessuno fino ad ora, tra scienziati e astrofisici, se ne sarebbe accorto poichè questi corpi starebbero viaggiando verso di noi in un angolo strano.

Meade afferma che questi oggetti celesti viaggiano verso di noi provenendo da sud, ma prima dello schianto compiranno delle rotazioni tra nord e poi nuovamente sud. Il ricercatore suggerisce anche che molte delle recenti catastrofi naturali in tutto il mondo, compresi i numerosi terremoti che lo hanno colpito di recente, potrebbero essere stati causati da un’apocalisse che si sta avvicinando pericolosamente.

 

 

Ci sono 40 vulcani in eruzione in questo momento sulla Terra. I terremoti sono notevolmente aumentato sia nel numero che nell’intensità“, ha affermato il ricercatore. Ed ha poi aggiunto: “La gente è stata tenuta all’oscuro deliberatamente per evitare il panico. I sistemi di tempesta si moltiplicano sia nel tipo, nell’intensità che nella dimensione. Le ondate di calore sono sempre più forti e durano più a lungo“.

E, a ben guardare, per i teorici catastrofisti, sono stati numerosi i riferimenti ad una possibile e imminente Apocalisse per il nuovo anno. Una massiccia cometa blu, infatti, ha sorvolato la Terra proprio la notte di Capodanno ed ha suscitato timori forti riguardo la fine del mondo. Mentre, una data nascosta nella Bibbia è stata decodificata poichè richiama alla fine del mondo nel 2017. Ma, secondo la scienza, è il clima a preoccupare: gli esperti sostengono che quest’anno porterà distruzione irreversibile al nostro pianeta.

Ma, come sempre in questi casi, meglio prendere con le dovute pinze facili conclusioni catastrofiche che portano solo panico.