Guess non ha resistito ad entrare nel mercato degli smartwatch, ma l’ha fatto a modo suo lanciando Connect. Si tratta del perfetto incontro fra un orologio tradizionale ed uno intelligente.

Confezione

Il packaging degli smartwatch Guess Connect è quello tipico degli orologi dell’azienda. Al suo interno, unicamente il dispositivo ed un cavetto microUSB per la ricarica di una delle due batterie. Confezione semplice, ma molto elegante.

Estetica

Le varianti degli smartwatch Guess Connect sono tante, sia da uomo che da donna. Quello che abbiamo ricevuto in test è la versione con cinturino in silicone, cassa in acciaio inox color oro e quadrante in plastica e fibra di carbonio. Nonostante l’abbinamento acciaio/silicone sembri azzardato, esteticamente l’orologio risulta molto piacevole.

Sulla parte destra della cassa ci sono due pulsanti dedicati alla gestione dello smartwatch ed una rotella più grande che serve a regolare l’orario analogico. Sulla sinistra, invece, c’è lo spazio per l’ingresso microUSB (coperto da uno sportellino in silicone) e lo speaker audio.

Sulla parte frontale della cassa, c’è una corona dorata tempestata di brillantini. Quanto questo dettaglio possa piacere, dipende esclusivamente da gusti personali. Sul posteriore, un pannello in plastica a proteggere l’alloggio delle batterie, una dedicata al comparto analogico e l’altra al funzionamento dello smartwatch.

Display

Sul display di Guess Connect non è possibile eseguire i dettagliati test ai quali siamo abituati. Si tratta infatti di un piccolo schermo, posizionato all’interno della cassa da 41 mm (nel video erroneamente è stato segnalato 38), retroilluminato monocromatico. A supportarne il funzionamento, un LED RGB per le notifiche in entrata. Sulla singola riga del display si alternano notifiche, impostazioni, previsioni meteo, tutto.  A proteggere l’intero quadrante, un vetro isolante anti graffio e particolarmente doppio.

Funzionamento

Il funzionamento di Guess Connect è estremamente semplice. Grazie alla connettività Bluetooth 4.0, è in grado di collegarsi a smartphone dotati di sistema operativo Android o iOS.

Dall’applicazione è possibile impostare tutte le feature dell’orologio intelligente. Del resto, le funzionalità disponibili non sono tante. Principalmente, è possibile scegliere quali notifiche ricevere e – per ognuna – intensità e tipologia di vibrazione. Sebbene non siano emessi suoni, vi garantisco che la vibrazione è talmente forte da essere avvertita anche da chi non indossa lo smartwatch. Per questo motivo, è importante sceglierne l’intensità. Fra le opzioni, c’è anche la possibilità di impostare una o più sveglie.

Una delle schede dell’applicazione è dedicata ad Alexa, l’assistente vocale di Amazon non disponibile attualmente in Italia.  Molti dei settaggi possono essere controllati direttamente dal display di Guess Connect. Il tastino in basso ha infatti il compito di permettere lo scorrimento fra i menu mentre quello in alto gestisce la connessione Bluetooth e l’assistente vocale. Lo smartwatch si interfaccia infatti con Google Now (ma anche Siri) con discreto successo. Ovviamente, ci sono da considerare i limiti dell’orologio, che sarà in grado di rispondere alla richiesta di informazioni meteo, ma dovrà riportarvi sullo smartphone per qualsiasi ricerca o indicazione stradale.

Le chiamate possono essere ricevute ed inoltrate direttamente con l’orologio intelligente, ma non c’è possibilità di collegare alcun auricolare Bluetooth ed il volume dello speaker audio è piuttosto basso. Per quello che riguarda le notifiche, non c’è possibilità di rileggerle. L’unica soluzione è guardarle nel momento preciso in cui arrivano. Nemmeno il LED RGB continua ad illuminarsi anche dopo la ricezione di chiamate o notifiche.

La batteria, ricaricabile tramite microUSB, mi ha consentito fino a 2 giorni di utilizzo con collegamento Bluetooth continuo. L’orologio analogico invece, come indicato sul sito, dura circa 2 anni.

Considerazioni finali

Guess Connect è un accessorio per gli amanti della moda. Un orologio analogico con alcune funzionalità in più, che permettono di accorgersi quando riceviamo una notifica o una chiamata, mandare messaggi al volo o effettuare qualche telefonata. Per il resto, le altre feature (come la gestione da remoto della fotocamera del cellulare o la possibilità di trovare lo smartphone quando non sappiamo dove l’abbiamo messo) sono di secondaria importanza. Il super orologio è bello, fashion e di un noto brand. Questo si traduce in un prezzo piuttosto alto, ovvero dai 300€ in su. Al momento, il device non è ancora disponibile in Italia, ma è già in Europa quindi presto arriverà anche da noi!

Guess Connect

Guess Connect
79

Materiali e Design

9/10

    Hardware e software

    7/10

      Semplicità d'uso

      8/10

        Autonomia

        9/10

          Prezzo

          7/10

            Pro

            • Diverse varianti estetiche
            • Ottimi materiali di costruzione
            • Buon compromesso fra orologio analogico e smartwatch

            Contro

            • Non può essere definitivo un vero e proprio smartwatch
            • Manca il contapassi
            • Manca il monitoraggio del sonno
            • Manca il cardiofrequenzimetro