airpods

Mancano poche ore alla fine di questo 2016 ed in questo articolo ricapitoleremo le cinque tecnologie che sono state superate nell’arco di questi 365 giorni da nuove scoperte e da nuovi prodotti hi-tech.

1. Jack delle cuffie

E’ lui il grande sconfitto del 2016, superato dalla nuova proposta di casa Apple, gli Ear Pods, e dall’iPhone 7 che è ufficialmente il primo cellulare non dotato di uscita per inserire gli auricolari. Ancora non sappiamo quando le cuffiette usciranno definitivamente di scena, ma quest’anno ha sicuramente accelerato il loro lungo addio.

2. Vine

Vine è stata rottamata da Twitter in una semplice fotocamera alla Retrica in grado di girare piccoli video con effetti speciali. La sua scompara è figlia del ciclone che si è abbattuto sul mondo dei social con l’arrivo di Snapchat, l’app che ha costretto tutte le maggiori piattaforme – da Facebook ad Instagram – a modificare le loro funzioni. Nell’epoca del linguaggio fotografico, Vine non ha resistito alla tempesta.

3. Pebble

Il desiderio di creare uno smartwatch rivoluzionario è fallito ed insieme a questo è fallita tutta Pebble che porta via con sé i dieci milioni di dollari raccolti con il crownfounding. Le tecnologie di questo tipo di device sono sempre più al palo e quindi l’azienda americana è stata costretta a cedere tutto alla più grande multinazionale Fitbit.

4. Progetto Ara

Anche Google rientra in questa particolare e sfortunata classifica. La sua volontà di creare il primo esemplare di smartphone modulare è naufragata definitivamente lo scorso settembre. A Mountain View c’è comunque da essere felici: per un progetto andato a male ce ne sono tanti riusciti e tanti ancora da sviluppare.

5. Samsung Galaxy Note 7

Tra le tecnologie commercializzate quest’anno, la palma di peggior prodotto dell’anno non può non andare al Galaxy Note 7. Il prodotto di per sé non era nemmeno così cattivo, peccato però per il problemino inatteso delle esplosioni. Resta comunque di positivo, la reazione immediata della casa sudcoreana e la promessa di una accortezza raddoppiata per le prossime release.